L’oratore ufficiale della Camera dei Rappresentanti si dimette a causa di un’indagine sull’ex presidente Arib

L’oratore ufficiale della Camera dei Rappresentanti si dimette a causa di un’indagine sull’ex presidente Arib

L’impiegato Simone Roos – che da anni è il volto fisso accanto al presidente della Camera dei rappresentanti – ha annunciato in una nota scritta la partenza dell’intero alto funzionario pubblico. Secondo il cancelliere, “non è più possibile come datore di lavoro fornire un ambiente di lavoro sicuro”.

Cultura pericolosa

Il leader ufficiale afferma che l’indagine sull’ex presidente della Camera Khadija Arib è diventata politica e non si sentono più al sicuro. I dipendenti pubblici sono diventati “parte di una partita a scacchi politica”.

Di conseguenza, la protezione della sicurezza dei dipendenti è passata in secondo piano. I funzionari incolpano questo, tra gli altri, i leader politici alla Camera, compreso l’attuale presidente della Camera Vera Bergkamp. “Noi caratterizziamo la cultura alla Camera dei Rappresentanti come spesso pericolosa e quindi malsana”.

Secondo il giornalista politico Frits Wester, non è mai successo prima che l’intero vertice, affermano i vertici della Camera dei rappresentanti, si sia dimesso insieme per il malcontento. Secondo Wester, la posizione dell’attuale presidente della Camera – Vera Bergkamp – è ormai diventata praticamente insostenibile.

Arib furioso

L’ex presidente della Camera Arib si è dimessa il mese scorso dopo che è stato annunciato che era stata aperta un’indagine contro di lei a seguito di accuse anonime. Indica di aver vissuto queste accuse anonime come “ferite di coltellate”.

L’indagine è stata successivamente criticata poiché diverse parti ritengono che l’indagine non avrebbe mai dovuto essere aperta. Le parti criticano anche il modo in cui si sta conducendo l’indagine.

«Una brutta cosa», giudica Michel Meerts, presidente del consiglio di fabbrica, dell’inventario dell’inchiesta su Arib. Accusa il presidio di non difendere i responsabili. Secondo lui, la politica non può continuare “all’infinito” a insultare i dipendenti pubblici. “L’uomo è stato giocato, senza che gli arbitri potessero difendersi”, spiega Meerts. “Scandaloso.”

READ  Molte più persone stanno cambiando lavoro a causa della carenza di personale | Economia

Secondo lui, il tempo è finito per molti funzionari che lavorano per la Camera. Non ha idea di come procedere. Il consiglio di fabbrica si riunirà all’inizio della prossima settimana per esaminare la situazione che si è creata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *