L’Ucraina avvia i colloqui sull’organizzazione del Song Contest: “Una sfida” | Cultura

La voce ucraina dell’Eurovision Kalush Orchestra ha vinto il festival della canzone di Torino di quest’anno con la canzone Stefania† Tradizionalmente, il vincitore dell’evento organizza il festival della canzone l’anno successivo, ma a causa della guerra nel paese non è chiaro se continuerà.

“Ora dobbiamo affrontare una grande sfida: organizzare l’Eurovision Song Contest 2023 in Ucraina”, ha detto Chernotytsky durante una conferenza stampa martedì. “In altri paesi la sfida sono i finanziamenti e le infrastrutture, ma per noi sono soprattutto questioni di sicurezza. Da venerdì discuteremo dell’organizzazione dell’evento in consultazione con la European Broadcasting Union (EBU).

dare tempo

Chernotytsky spera che il paese dia tempo agli organizzatori, poiché resta da vedere se l’evento potrà effettivamente svolgersi in Ucraina. “Spero che il concorso di canto si svolga in un’Ucraina pacifica. Sarà una trattativa difficile e il fattore sicurezza è molto importante. La decisione finale sarà quindi presa in consultazione con l’EBU”, ha affermato Chernotytsky. “Ma è molto più complesso del semplice volerlo organizzare qui.”

Oleh Psiuk, il leader della Kalush Orchestra, è d’accordo con il verdetto di Chernotytsky. “Molti paesi hanno già annunciato di voler tenere l’Eurovision Song Contest se non è possibile qui. Ma spero che l’Eurovision Song Contest possa svolgersi in un paese felice, ricostruito e forte.

READ  Flavio Insinna, arriva l'annuncio che cambia tutto: i tifosi al settimo cielo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.