Lunedì Abruzzo in zona arancio

L’AQUILA – Il Presidente della Regione, Marco marsilio, ha firmato l’ordinanza con cui l’Abruzzo delinea il rientro in zona arancio. L’ordinanza ha effetto al momento della pubblicazione.

Da domani mattina, la disciplina prevista nel cosiddetto aree arancioni per esercizi commerciali. La fine del corso avverrà mercoledì 9 con la riapertura delle scuole, dopo esattamente 21 giorni di disciplina in zona rossa.

Il seguito del fine settimana ha fornito alcuni nuovi dati confortanti, di cui ha preso atto anche il Comitato tecnico-scientifico regionale, la cui richiesta del 15 novembre era all’origine dell’ordine dei 16 che ha portato la regione in la zona rossa per avere effetto. dal 18 novembre.

Ordine poi assorbito dal successivo atto del ministro Speranza, recentemente prorogato. In particolare, dal 23 ottobre non si è registrato un numero così basso di nuovi aspetti positivi. In calo anche i ricoveri, sia in terapia intensiva che in ambito medico, mentre da metà novembre ad oggi il numero totale di posti letto messi a disposizione di Covid è aumentato di qualche centinaio.

Il tutto in un quadro in cui i principali indicatori (Rt, tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e nelle aree mediche, tasso di ospedalizzazione nella popolazione residente) collocano l’Abruzzo sempre perfettamente allineato alle medie nazionali e con un rischio complessivo classificato come “moderato”.

Zona arancione e zona gialla, ecco cosa cambia per le regioni da domenica. Scarica il pdf

Il presidente Marsilio si era assunto la responsabilità di anticipare in autonomia l’applicazione delle norme più restrittive previste dalla normativa nazionale, con l’obiettivo di avviare immediatamente le cure necessarie per rimettere in salvo l’Abruzzo.

READ  Milik alla Roma, Dzeko alla Juve: ecco cosa manca | Prima pagina

E DARE

“I dati provenienti da due successivi rapporti della sala controllo nazionale e dello scorso fine settimana – si legge nella nota – mostrano che l’obiettivo è stato raggiunto il prima possibile e, come desiderato, in tempo per riaprire le attività”. spot pubblicitari per l’inizio del periodo natalizio. La stessa sala di controllo nazionale aveva riconosciuto positivamente che la Regione aveva adottato preventivamente le normative più restrittive ”.

“L’esigenza – che resta una priorità – di salvaguardare la salute pubblica e la vita umana si è così conciliata con quella di garantire stabilità sociale ed economica”.

“GRAZIE SPERANZA”

“Il dialogo con il Ministro, informato prima dell’adozione del provvedimento, si è sempre svolto all’insegna della rettitudine reciproca e della leale collaborazione istituzionale, per la quale il Presidente Marsilio ringrazia il Ministro Speranza”, informa il Ministro. nota ufficiale della Regione.

“Tuttavia – prosegue la nota – il presidente ha ritenuto di doversi prendere la responsabilità di evitare un’applicazione letterale delle leggi in vigore che arrechino all’Abruzzo un trattamento sproporzionato e pregiudizievole”.

Lunedì pomeriggio alle ore 15 presso la sede di Palazzo Silone, il presidente illustrerà alla stampa i dettagli dell’iniziativa.

Ultimo aggiornamento: 19:57


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *