L’uomo che ha cercato di raggiungere la bara della regina Elisabetta è accusato

L’uomo che ha cercato di raggiungere la bara della regina Elisabetta è accusato

Lo ha detto un portavoce della polizia.

L’uomo è corso dalla fila alla bara in cui riposa la regina nella Westminster Hall, ma è stato rapidamente portato a terra dalla polizia e arrestato.

Denunciato anche un 19enne

È la seconda persona accusata di aver commesso un crimine mentre aspettava in fila per dire addio a Elizabeth. Un uomo di 19 anni è accusato, tra l’altro, di aggressione. Si dice che si sia spogliato e spinto le persone in lutto mentre si mettevano in fila mercoledì, riferisce la BBC.

Altri arresti

Altri arresti sono avvenuti nell’ambito della commemorazione la scorsa settimana. Diverse persone sono state arrestate per disturbo all’ordine pubblico. Un uomo è stato arrestato per aver molestato il principe Andréj mentre il corteo della regina percorreva il Royal Mile di Edimburgo. Un video mostra un uomo di 22 anni che grida: “Andrew, sei un vecchio malato”.

proteste silenziose

La scorsa settimana si sono svolte anche proteste silenziose contro la monarchia. Ad esempio, sono apparsi segni con il testo: “Non il mio re”.

Zarah Sultana, parlamentare del partito laburista, ha condiviso apertamente le sue critiche su Twitter. “Nessuno dovrebbe essere arrestato per aver espresso opinioni repubblicane. È straordinario e scioccante che venga detto”.

READ  Dragqueen Envy Peru: “Il drag è un'arte, non tutti lo capiscono ancora” | Media

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *