Mancini in coda alla macelleria, l’eleganza della normalità (e grazie a lui le Marche sono piene di turisti) – Corriere.it

di Carlos Passerini

La fotografia dell’allenatore in attesa del suo turno davanti a un negozio della sua Jesi sta spopolando sul web ed è una sintesi della nostra Nazionale e delle sue qualità. Educazione, umiltà, rispetto: in fondo, se vincessimo gli Europei, anche per quello

La straordinarietà della normalità. Che, a pensarci bene, è stato proprio il segreto del nostro successo nell’Europeo. T-shirt rigorosamente azzurra, bermuda chiari, sneakers, gli immancabili occhiali da sole: sembra chiunque in coda alla macelleria Roberto Mancini. La foto, nella sua semplicità, anche proprio per la sua semplicità, spopola sulla tela. è stata scattata nei giorni scorsi a Jesi, città natale dell’allenatore, in provincia di Ancona, dove vivono ancora i suoi genitori. Trascorro questi giorni liberi andato a trovarli.

E come succede a tutti noi quando torniamo dove siamo cresciuti e dove tutti ci conoscono davvero, ecco il coach delle Magic Nights 2021 si è immerso completamente nella dimensione della sua infanzia. Suggerimento in coda di fronte “La Caciotta”, macelleria nel centro della città. Madre Marianna ha un problema al ginocchio e suo figlio va a farle la spesa, proprio come quando era bambino.

Rispetta il suo turno, scambia qualche parola (non difficile immaginare il tema) con un concittadino. Allora è il momento dei selfie. Scena di ordinaria normalità, punto di forza della provincia, dove tutto rimane uguale. Roberto ha un saluto e una nota per tutti. Ha posato con i volontari della Croce Rossa davanti alla vicina clinica. Poi un aperitivo con gli amici d’infanzia. Anche uno scatto durante la premiazione di un torneo di calcio amatoriale. Sono giorni sereni e belli per Mancio. Che a Jesi vuole stare vicino alla madre Marianna che si è operata al ginocchio ed è ancora ricoverata. Padre Aldo, intanto, ha raccontato al settimanale Dipi di essere stato operato al cuore: devo tranquillizzarmi, sono del 1935. Adesso guardo le partite in tv. In effetti, la finale di Wembley ha regalato a tutti un paio di battiti del cuore.. Ma che bello stato?

READ  F1, Sebastian Vettel rivela Lewis Hamilton

Mancini e le Marche, che binomio. L’allenatore è stato scelto come testimone della sua regione e la scelta sta dando i suoi frutti. La Confcommercio regionale ha calcolato che ci sono state diecimila richieste di informazioni in più rispetto alla media del periodo. Ma il dato più impressionante è quello relativo all’aumento del Pil se il trend si conferma: un miliardo e 100 milioni di euro in più per il turismo nelle Marche tra quest’anno e la fine del 2022. Mancio, che campione.

18 luglio 2021 (modificato il 18 luglio 2021 | 14:28)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *