Max Verstappen frenato dalla strategia: “Volevo andare un po’ più veloce”

Sam Hall e Brian van Hinthum

Mercoledì 23 novembre 2022 17:04

Max Verstappen sapeva durante il Gran Premio di Abu Dhabi ha raccolto un’altra vittoria in modo dominante e con quella ha già vinto il suo quindicesimo della stagione. L’olandese ammette poi che poteva andare un po’ più veloce su certi punti, anche se sono apparsi dubbi sulle gomme.

Verstappen è riuscito a coronare la sua migliore stagione in Formula 1 con la vittoria sul circuito di Yas Marina domenica con la quindicesima vittoria di questa stagione. L’olandese è stato davvero supremo per tutto il weekend sul circuito dove è riuscito a incoronarsi campione del mondo per la prima volta nel 2021. È stata la ciliegina sulla torta di una stagione di successi. Un sollievo, quando alcuni tifosi avevano già liquidato l’olandese dopo due fallimenti nelle prime tre gare. Tuttavia, l’RB18 ha iniziato a girare e non c’è mai stata una svolta.

Verstappen voleva più veloce

Anche per il campione del mondo di Abu Dhabi è andato tutto liscio. È stata in particolare una serata di gestione delle gomme per il pilota 25enne. A differenza dei suoi concorrenti, Verstappen ha optato per una doppia sosta invece che per una singola, quindi non è riuscito nemmeno a mantenere il ritmo che aveva in mente. “Ad un certo punto volevo andare un po’ più veloce, ma non eravamo sicuri che le gomme sarebbero durate per tutto lo stint”.

Perché ha scelto un’altra strategia?

Il campione del mondo svela perché – a differenza del suo compagno di squadra Sergio Pérez, per esempio – ha optato per una sola sosta. “Sapevo che dovevano essere due soste. Ero un po’ in svantaggio perché non avevo due set di gomme dure. Quindi il mio obiettivo era cercare di far funzionare le cose in modo da poter far funzionare una sosta. certo. .” Quindi ci è voluto un po’ di gestione per assicurarmi di andare fino in fondo”.

READ  L'AZ getta le basi per un posto in Conference League nel primo 'scontro di coefficienti' | ADESSO

GPFans cerca sviluppatori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.