Mesi di attesa per un nuovo bagno per carenza di materiali e professionisti | ADESSO

Serve ancora molta pazienza per rinnovare il soggiorno o il bagno o per far installare una pompa di calore. I tempi di attesa variano da poche settimane a diversi mesi e sono causati dalla carenza di materiali, dalla pressione per diventare più sostenibili e dalla carenza di professionisti, secondo una visita di NU.nl.

Molti imprenditori sono lieti che al momento ci sia così tanto lavoro, lo sanno nella Federazione olandese degli imprenditori (AFNL). Ma questo non significa che tutte le richieste vengano elaborate ed eseguite rapidamente.

“Ci sono una serie di ragioni per cui dobbiamo ancora aspettare molto tempo per i lavori di ristrutturazione. Ad esempio, c’è carenza di legno e ferro. I materiali spesso devono provenire dall’estero, le forniture a volte no puntuali e poi mancano anche i professionisti”, spiega un portavoce dell’AFNL.

La carenza di personale è in parte dovuta all’invecchiamento della popolazione. Inoltre, l’afflusso di istruzione è limitato; troppo pochi professionisti sono formati.

Il governo sta anche spingendo per rendere le case più sostenibili, ad esempio isolando, acquistando pannelli solari o installando una pompa di calore. “Molti consumatori ora ci stanno lavorando, il che significa che gli imprenditori riescono a malapena a gestire il lavoro”.

Anche idraulici, meccanici e installatori stanno attualmente affrontando una carenza di materiali. Ci sono problemi di fornitura, tra l’altro, di tubazioni e cablaggi, ceramiche per il settore sanitario, caldaie per il riscaldamento centralizzato, sistemi di ventilazione, pannelli solari e pompe di calore ibride, spiega l’organizzazione industriale Techniek Nederland.

“I consumatori dovrebbero considerare tempi di consegna più lunghi. Questi possono variare in base al prodotto e all’installatore. I tempi di consegna di settimane o mesi non sono insoliti”, ha affermato un portavoce.

READ  Wall Street, Apple capitalizza più di Londra e MJ spinge DraftKings. L'Europa si sta chiudendo brillantemente

“Grande richiesta di pompe di calore ibride”

Secondo Techniek Nederland, la carenza di materiali ha diverse cause. “L’aumento dei prezzi del gas e l’incertezza sulla fornitura di gas russa stanno portando a una forte domanda, tra le altre cose, di pompe di calore ibride e pannelli solari. I proprietari di case si stanno rendendo conto che è più redditizio che mai aumentare la durata e risparmiare energia. Questo è uno sviluppo positivo , ma significa che i tempi di attesa stanno aumentando”.

I fornitori, tra l’altro, di pompe di calore ibride e inverter per installazioni solari soffrono da tempo della carenza di chip in tutto il mondo. Questo è il risultato della continua carenza di microchip e materie prime e di una domanda globale in aumento. I nuovi blocchi in Cina si aggiungono a questo.

“Anche le catene di approvvigionamento stanno ancora soffrendo per le conseguenze della pandemia di corona. La guerra in Ucraina sta ora causando ulteriori problemi logistici e una ridotta disponibilità di materie prime.

I problemi si verificano durante la catena di costruzione

I problemi riguardano l’intera catena di costruzione. Ad esempio, intonacatori o piastrellisti, spesso l’ultimo anello di una ristrutturazione, a volte devono rimandare il lavoro di diverse settimane perché i colleghi hanno avuto problemi di consegna nelle settimane precedenti.

La Dutch Contractors Association for Finishing Companies sottolinea che la pianificazione è di conseguenza sotto pressione. “E poi potresti pensare: il mio bagno non è così grande per una ristrutturazione? Ma se uno dei tuttofare non ottiene dei materiali, il resto ristagna”, dice un portavoce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.