METEO FERRAGOSTO, le linee di tendenza fino a fine mese «3B Meteo

Visita il profilo di Vincenzo Insinga
momento della lettura
2 minuti, 12 secondi

AOT, IL PRIMO DECENNIO – Poche novità rispetto ai precedenti aggiornamenti della prima decade del mese. Si confermano quindi le proiezioni che vedono l’Italia divisa in due zone distinte: Nord e parte del Centro, in particolare la Toscana, interessata dal transito di impulsi di aria fresca di estrazione dell’Atlantico (temperature coerenti con le medie climatiche del periodo, se non inferiori), mentre il regioni meridionali e soprattutto la Sicilia continuerà ad essere interessata da un flusso diaria molto calda dal nord Africa (valori di temperatura eccezionalmente elevati).

Questo quadro sinottico porterà dunque almeno due episodi burrascosi: oltre a quello previsto per la seconda parte di mercoledì 4 agosto, è probabile che il nord Italia sarà interessato da nuove tempeste ioRitornare a domenica 8 agosto. Al Sud dopo un forte calo delle temperature previsto tra giovedì e venerdì, le temperature torneranno a salire, salire ancora valori prossimi o anche superiori a 40°C.

AD AGOSTO – Probabilmente cambio di scenario verso la metà del mese; il cambio di rotta nello scacchiere europeo prevederebbe l’attivazione di una nuova circolazione atmosferica (baric reset) per rafforzare un blocco anticiclone vicino alla Scandinavia. Questo sistema sinottico indicherebbe a favore delle correnti di nord-ovest invece di quelle di sud-ovest della prima parte del mese. Da un lato, ciò rifiuterebbe verso latitudini più meridionali l’anticiclone nordafricano, seppur molto lentamente, invece, limiterebbe gli eventi piovosi al Nord, dopo i vari temporali nella prima parte dell’estate. Probabilmente quindi a Settimana di agosto più stabile per gran parte dello stivale e con caldo ancora intenso al sud, anche se un po’ più contenuto. Un lento ritorno alla normalità dell’estate mediterranea.

READ  Sanremo 2021: Ermal Meta vince anche la terza serata, Fiorello scherza su Zingaretti e Ibra arriva in autostop

IL TREND DI FINE MESE – Le prime proiezioni a lunghissimo termine sono a favore di un consolidamento generale della configurazione barricata a metà mese; anzi, l’ultima decade di agosto dovrebbe essere meno calda nel Mediterraneo, per la predominanza delle correnti dai quadranti settentrionali. Uno scenario che potrebbe anche dar luogo ad alcuni episodi di instabilità dovuti al flusso di aria più fresca dal nord Europa verso i Balcani; in questo contesto anche le regioni meridionali e il versante adriatico d’Italia beneficeranno di alcuni passaggi piovosi (anomalie piovose positive in verde); i temporali sono meno frequenti al Nord, più protetto dalle Alpi, ma anche in un contesto termico in questo caso senza particolari eccessi, grazie ad un’alta pressione maghrebina molto più isolata che nella prima parte della stagione.


Segui @ 3BMeteo su Twitter


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *