Maarten van Rossem non vuole un nastro reale |  Stelle

Maarten van Rossem non vuole un nastro reale | Stelle

Il co-conduttore Philip Freriks ha raccontato come i destinatari di un premio reale siano spesso sorpresi dai parenti e attirati in municipio con false pretese. “Spero di essere risparmiato”, borbottò Van Rossem di cuore.

L’affermazione non è molto sorprendente, tuttavia. Lo storico è conosciuto come un repubblicano fedele e schietto. È stato persino nominato repubblicano dell’anno nel 2016. Il popolare spettacolo De Slimste Mens ha iniziato la sua ventesima stagione questa settimana.

Liceo “Carcere”.

Maarten ha anche detto nell’episodio che pensava che il liceo fosse “una prigione”. Definisce il giorno in cui ha lasciato il liceo il giorno più bello della sua vita.

“Otteniamo un certificato di calligrafia, che è ciò che ha fatto il nostro insegnante d’arte”, ricorda Van Rossem. “Ho messo questo certificato nella mia stanza per vedere quando mi sveglio. Quindi ho potuto pensare: ho chiuso con questa prigione. Con tutte queste cose che non mi interessavano davvero. Posso finalmente iniziare a vivere una vita.

Ed è successo. Quando Van Rossem aprì gli occhi la mattina dopo, guardò il certificato. “E ho pensato: sono libero”, sospirò lo storico sei decenni dopo nello spettacolo De Slimste Mens.

READ  Povia positivo al Covid non va alla manifestazione di Genova contro il pass verde

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *