MFS | Rischio fiscale Italia per i risultati elettorali

Secondo MFS, i risultati elettorali in Italia minacciano la politica fiscale. Tuttavia, non è prevedibile un confronto con l’Unione europea.

Il Massachusetts Financial Services (Mfs) non si aspetta uno scontro con l’Unione Europea dopo la vittoria elettorale del partito di estrema destra Fratelli d’Italia e la maggioranza per una coalizione di governo di centrodestra. Tuttavia, gli analisti prevedono ancora rischi per la stabilità fiscale dell’Italia nel medio termine.

La leader del partito Giorgia Meloni deve fare alcune concessioni ai suoi alleati, secondo Mfs, che hanno promesso tagli alle tasse e aumenti delle pensioni. Questi incentivi fiscali aumenteranno il deficit dell’Italia entro il 2023 da un livello precedentemente stimato del 3,9% al 5-6%, secondo il MFS.

piano di recupero

Un’altra sfida che MFS vede per il nuovo governo è l’attuazione di un pacchetto di stimolo economico annunciato. Gli analisti vedono rischi di fattibilità per alcuni dei cinquantacinque obiettivi che l’Italia deve raggiungere per ricevere un pagamento netto di 19 miliardi di euro entro l’inizio del 2023. Un rallentamento potrebbe aumentare la pressione sulle emissioni domestiche.

READ  Ora o mai più! Le migliori offerte Prime Day in scadenza a mezzanotte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.