Migliaia di persone ingannate dalla folla a Schiphol: “estremamente noioso”

Migliaia di persone ingannate dalla folla a Schiphol: “estremamente noioso”

Per far fronte alla folla, l’aeroporto ha invitato le compagnie aeree a cancellare i voli oggi, ha detto un portavoce.

lunghe file

A causa della stretta occupazione della sicurezza, oggi c’erano ancora lunghe code fuori dalle sale partenze. I tempi di attesa sono passati da due a tre ore. Secondo Schiphol, tutte le compagnie aeree hanno chiesto di contribuire a ridurre il più possibile gli assembramenti.

Non si sa ancora esattamente quanti voli siano stati cancellati, secondo il portavoce, poiché le discussioni sono ancora in corso. “Stiamo cercando di limitare il più possibile il numero di voli cancellati”.

In ogni caso, due voli sono stati cancellati presso Transavia e alcuni voli sono stati cancellati anche presso KLM. Corendon e TUI in precedenza avevano dichiarato che non avrebbero cancellato alcun volo.

Aiace

I voli EasyJet stanno procedendo come previsto, ha detto un portavoce. Ciò include anche due voli per Liverpool. Domani l’Ajax affronterà il Liverpool FC in Champions League, il che significa che anche i tifosi del club di Amsterdam sono in fuga verso la città inglese.

Il sindacato FNV aveva affermato che a causa dell’abolizione dell’indennità estiva, più guardie di sicurezza a Schiphol avevano iniziato a cercare lavoro altrove. Di conseguenza, c’erano carenze di sicurezza, con conseguenti lunghe code di passeggeri in attesa.

Parla di nuovo domani

Domani, la FNV discuterà nuovamente con Schiphol dei problemi di carenza di personale. Il responsabile della campagna FNV Joost van Doesburg ha affermato che il principio di base è che le persone possono tornare a lavorare in aeroporto. Secondo lui, l’aeroporto può girare due pulsanti per questo: più guardie di sicurezza o meno voli.

READ  Gli olandesi sono infastiditi dalla polarizzazione e per lo più si circondano di persone che la pensano allo stesso modo

Il portavoce di Schiphol ha detto che era ancora troppo presto per parlare di un possibile nuovo supplemento per le guardie di sicurezza. “Ma stiamo tenendo il dito sul polso e vediamo cosa possiamo fare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *