Migranti, rintracciati 125 dei 184 fuggiti dalla Cara di Caltanissetta. Musumeci: "La Sicilia non è trattata come una colonia"

Migranti, rintracciati 125 dei 184 fuggiti dalla Cara di Caltanissetta. Musumeci: “La Sicilia non è trattata come una colonia”

Ore 19 – iscriviti alla newsletter e ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella di posta.

Sono stati rintracciati dalla polizia 125 dei 184 migranti fuggiti dal Pian del Lago, nella provincia di Caltanissetta, che ospita complessivamente 350 persone. Sono stati tutti messi dentro quarantena. Coloro che sono fuggiti ieri sera intorno alle 18:00, scappando anche a piedi nudi attraverso la campagna, fanno parte del gruppo di rifugiati trasferito al centro di Siena per il periodo di isolamento obbligatorio, ma nessuno di questi lo è positivo al tampone, come ha detto ieri il sindaco Roberto Gambino.

Anche il presidente della regione interviene sul caso, Nel Musumeci, che in un post su Facebook ha scritto: i migranti “sono fuggiti Caltanissetta vengono aggiunti a tunisini fuggito a Pantelleria e a quelli fuggiti dall’hotspot di Pozzalloche, a sua volta, si sommano a tutti gli altri. Nessuno afferma che è responsabilità della polizia: fanno tutto il possibile e siamo loro grati. È semplicemente sbagliato per il governo di Roma far finta di niente e che “tutto va bene”. Chiedere rispetto per la Sicilia – ha aggiunto il governatore – non può essere trattato come una colonia. Abbiamo dato disponibilità e chiediamo reciprocità, ma vediamo che c’è troppa improvvisazione e superficialità nella gestione del fenomeno migratorio ”. Subito dopo anche la fuga Gambino aveva fatto appello a governo: “Chiederò di smettere di mandare immigrati a Pian Del Lago – Egli ha detto -. Sono tutti negativi ai tamponi, ma non è questo il punto. Chiedo il massima sicurezza della struttura, perché in questo modo non possono essere contenuti ”.

READ  "Alitalia interrompe i voli per Malpensa": dal 1 ottobre si chiude una storia di oltre 70 anni

Nel frattempo, la Guardia Costiera italiana ha salvato io due barche che erano mancato nel Mediterraneo. In tutto sono stati salvati 114 naufragato che sono atterrati Lampedusa durante la notte. La Guardia Costiera rintracciò al largo dell’isola 70 tunisini su una barca. Nemmeno il tempo di completare le procedure di trasferimento all’hotspot che il Capitano ha avvistato e agganciato un’altra barca con 44 migranti a bordo: 4 marocchini e 40 originari del Bangladesh. I due gruppi sono stati portati al primo centro di accoglienza dove si trovano attualmente 650 persone. Ieri 520 migranti erano stati accompagnati ad altre strutture.

Supporta ilfattoquotidiano.it: mai come adesso
abbiamo bisogno di voi.

In queste settimane di pandemia, noi giornalisti, se facciamo il nostro lavoro con coscienza, svolgiamo un servizio pubblico. Questo è anche il motivo per cui ogni giorno qui su ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire centinaia di nuovi contenuti gratuitamente a tutti i cittadini: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste con esperti, sondaggi, video e molto altro. Tutto questo lavoro, tuttavia, ha un grande costo economico. La pubblicità, in un’epoca in cui l’economia è stagnante, offre entrate limitate. Non in linea con il boom dell’accesso. Questo è il motivo per cui chiedo a coloro che leggono queste righe di supportarci. Per darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventa un utente di supporto cliccando qui.

Grazie
Peter Gomez

Ma ora siamo noi quelli che hanno bisogno di te. Perché il nostro lavoro ha un costo. Siamo orgogliosi di poter offrire centinaia di nuovi contenuti ogni giorno gratuitamente a tutti i cittadini. Ma la pubblicità, in un’epoca in cui l’economia è stagnante, offre entrate limitate. Non in linea con il boom dell’accesso a ilfattoquotidiano.it. Per questo motivo ti chiedo di supportarci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana. Una piccola ma fondamentale somma per il nostro lavoro. Aiutaci!
Diventa un utente di supporto!

Con gratitudine
Peter Gomez


Sostieni ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

Sicilia, la miniera diventa teatro. Ma è vicino alla mai rivendicata “fabbrica fantasma”

Il prossimo


Prossimo articolo

Tuta da indagine, il presidente Fontana interviene sul consiglio regionale: televisione in diretta

Il prossimo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *