Milano, movida violenta: un poliziotto disarmato e picchiato dai giovani sui Navigli

Un’altra notte di violenta movida, dunque, nel capoluogo lombardo: i fatti risalgono alle due del mattino, nel quartiere dei Navigli. Nelle immagini che circolano in Rete vediamo giovanissimi, che parlano di pattinatori bolzanini, aggredire e disarmare l’agente. La pistola strappatagli dalle mani poi atterra a terra sotto le auto parcheggiate, non prima che venga sparato un colpo che non colpisce nessuno.

Da quanto emerso i ragazzi, dopo aver picchiato il poliziotto, lo hanno abbandonato sull’asfalto, prima di fuggire. Nel frattempo, il collega rimasto in macchina ha chiamato i soccorsi. Il 61enne ferito è stato portato in ospedale.

Tutto è iniziato, secondo quanto riferito dalla vittima ai colleghi, quando uno dei giovani si è posizionato davanti all’auto del gufo. Secondo quanto riferito, il 61enne è sceso dall’auto e si è qualificato, ma altri giovani del gruppo si sono avvicinati minacciosi. Fu allora che il poliziotto avrebbe estratto l’arma, sparando una prima volta in aria, per cercare di rimuoverle.

“Guardate, è carico, idioti”, grida il poliziotto, mentre cercano di immobilizzargli il braccio per disarmarlo, gridando: “Estrarre la pistola”. Quindi riferisce Corriere della Sera. Il gruppo di violenti sente anche grida di “polizei”. Nell’effervescenza di questi momenti parte un secondo colpo che finisce sull’asfalto. Nessuna notizia ufficiale o commento sull’accaduto dal Comune di Milano, ma è una caccia agli attaccanti.

Il video postato sui social potrebbe portare a questo, come è successo con le violenze di Capodanno in piazza Duomo.

READ  L'Italia importa quattro volte più petrolio russo nonostante le sanzioni occidentali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.