Molte donazioni dai Paesi Bassi per Cleo (7) sopravvissuta al kanodrama: “Very special”

Molte donazioni dai Paesi Bassi per Cleo (7) sopravvissuta al kanodrama: “Very special”

Enya, la migliore amica di Cleo, non riusciva a crederci quando suo padre le aveva raccontato lo scorso fine settimana cosa era successo alla famiglia di Cleo sul Veluwemaar.

Si erano visti il ​​fine settimana precedente, dice padre Marc Rückemann. “A causa dell’amicizia tra Enya e Cleo, abbiamo trascorso molto tempo con la famiglia, incluso il fine settimana prima dell’incidente. Erano una famiglia molto simpatica”.

“Non sapevo cosa avesse sentito”

Rückemann è rimasto sbalordito quando sabato ha ricevuto un messaggio di testo da un amico comune sul drammatico incidente. “E ‘stato terribile. Enya era ancora in un campo in quel momento, quindi non gliel’abbiamo detto fino al giorno successivo. Non sapeva cosa stava sentendo e pensava persino che stessimo scherzando”.

Quando Enya si rese conto di cosa era successo davvero alla famiglia della sua migliore amica, non riuscì a deglutire. “Non poteva mangiare nulla e ha subito deciso di scrivere una lettera”.

In questa lettera, invita tutti a donare denaro. “La mia migliore amica (7 anni) ha passato qualcosa di terribile!”, ha scritto. “I suoi genitori e sua sorella sono morti in vacanza. Con il tuo aiuto voglio raccogliere donazioni. Per favore, fai una donazione per la mia ragazza!’.

Il padre di Enya ha condiviso la lettera su a pagina di crowdfunding su cui sono già stati raccolti più di 55.000 euro. “Abbiamo notato che l’incidente sta attirando molta attenzione nei Paesi Bassi e che la gente simpatizza. È bello notarlo”, afferma Rückemann.

“Abbiamo visto molte donazioni dai Paesi Bassi negli ultimi giorni, pensiamo che sia molto speciale”.

READ  Diversi morti in un grave incidente tra un camion e un autobus in Canada | All'estero

Soldi, tra l’altro, per gli studi

Il denaro raccolto sarà per la nuova stanza di Cleo, ma anche per dopo. “Ad esempio, per studiare o viaggiare. Come una sorta di cuscinetto. Abbiamo contatti con un parente stretto di Cleo. Sono consapevoli dell’azione e ne sono contenti”.

Naturalmente, Rückemann e la sua famiglia hanno ancora molte domande su come sia potuto accadere l’incidente e su come Cleo sia riuscita a salvarsi. “Ma per ora lasceremo lei e la sua famiglia da soli”.

prima ha denunciato la polizia tutto ciò indica che il ribaltamento della canoa è stato il risultato di un incidente in cui nessun’altra parte è stata coinvolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *