Naktuinbouw elenca gli sviluppi fitosanitari più importanti e sorprendenti

Naktuinbouw elenca gli sviluppi fitosanitari più importanti e sorprendenti

Naktuinbouw sostiene il libero scambio e l’accesso al mercato. È importante mantenerlo così. Per questo è anche importante essere ben informati sui nuovi rischi e normative fitosanitarie. Qui puoi leggere gli sviluppi e i rischi più importanti nel campo della protezione delle piante.

Da notare: Agli occhi del Naktuinbouw, questi sono gli sviluppi più importanti di cui vogliono informarti. Nessun diritto può essere derivato da questo. Ove possibile, fanno riferimento a fonti esterne o soggetti responsabili, come NVWA.

1. Verifica del passaporto delle piante dell’UE
All’inizio di marzo 2022, un gruppo di audit dell’UE ha visitato i Paesi Bassi per verificare come è andata l’attuazione del nuovo passaporto delle piante da parte della NVWA e dei servizi di ispezione. La relazione e le raccomandazioni sono state pubblicate a giugno. Il quadro generale è positivo, ma ovviamente ci sono sempre aree di miglioramento. Questi punti riguardano principalmente l’approvazione delle aziende al momento del rilascio del passaporto delle piante.

La Commissione ha stabilito che le aziende che producono e applicano passaporti delle piante rilasciano passaporti delle piante e devono essere autorizzate a farlo. Ciò significa che anche le aziende devono fare le proprie osservazioni e registrarle, come già previsto nel Naktuinbouw nel regolamento di autorizzazione del passaporto delle piante. Ciò non significa che l’ispezione ufficiale da parte del giudice possa essere omessa. Le norme comunitarie prevedono che l’autorità competente, in questo caso il servizio ispettivo, debba sempre effettuare un’ispezione ufficiale almeno una volta l’anno, o più spesso se necessario per il rischio o un importante rinnovo del raccolto (ad esempio per talee , la frequenza è maggiore).

Per implementare al meglio questo metodo di lavoro, Naktuinbouw lavorerà nei prossimi mesi per migliorare la divulgazione delle informazioni per le aziende sul sito Web, in modo che le aziende possano verificare a quali organismi dovrebbero prestare attenzione nelle loro culture. Inoltre, l’ispettore presta particolare attenzione alla registrazione delle osservazioni durante gli audit amministrativi.

2. Colpire le intercettazioni di importazione

Meloidogine enterolobia
Ad aprile 2022, Meloidogyne enterolobii è un organismo Q per l’UE. Da allora, Naktuinbouw ha dovuto rifiutare diverse spedizioni di importazione di Ficus microcarpa a causa dell’infezione da questo nematode. Gli ispettori prestano particolare attenzione alla presenza di noduli radicali e prelevano campioni quando vengono rilevati sintomi durante le ispezioni all’importazione. La maggior parte di questi lotti sono stati/vengono distrutti sotto controllo.

READ  Il famoso giornalista di polizia Saviano rischia il carcere per una "osservazione offensiva" sul primo ministro italiano - Joop

Maggiori informazioni a riguardo su: Ispezione all’importazione del nematode del nodo radicale Meloidogyne enterolobii su Ficus e Philodendron

Virus della macchia del frutto del pomodoro
I Paesi Bassi hanno recentemente scoperto per la prima volta il virus della macchia dei frutti di pomodoro in otto lotti di pomodori importati dalle Isole Canarie. Ciò è dovuto ai sintomi sul frutto. Il virus è stato recentemente descritto e finora è stato trovato solo in Brasile, Italia e Australia. Poco si sa sulla diffusione e sui possibili danni. Non sono state imposte misure, ma NVWA ritiene importante che il settore sia consapevole di questo possibile nuovo rischio.

3. Stato di revisione dei minimi TRSV, ToRSV e Thekopsera
L’UE intende designare il Tomato ringspot virus (ToRSV) e il Tobacco ringspot virus (TRSV) come RNQP per un numero limitato di colture. Entrambi ora hanno lo stato Q.

  • Per TRSV, vengono discussi Vitis e Vaccinium.
  • ToRSV si riferisce a Prunus, Rubus, Malus e Vaccinium.

L’obbligo di eradicare i focolai diventerebbe così nullo. Questi possono essere sostituiti da requisiti specifici dell’RNQP per le colture menzionate. La discussione si svolgerà in un gruppo di lavoro dell’UE in cui è coinvolto Naktuinbouw.

Questo gruppo di lavoro discute anche la regolamentazione del fungo Thekopsera minima come RNQP. Questo organismo non è attualmente regolamentato e potrebbero essere formulati requisiti RNQP specifici per rododendro e vaccino, tra gli altri.

4. Regolamenti delle colture frutticole RNQP
Attualmente gli ORNQ (Organismi Regolamentati Non Quarantena) sono inseriti sia nel Regolamento Fitosanitario (PHR) sia nelle Istruzioni al traffico. La Commissione intende modificarlo per motivi legali.

Si propone di eliminare tutti gli ORNQ dalle linee guida sul traffico. Ciò solleva interrogativi soprattutto per la certificazione delle colture frutticole, ad esempio perché gli obblighi di prova per la categoria più alta di materiale di moltiplicazione sono inclusi nelle linee guida sul movimento, mentre il PHR non distingue tra classi di certificazione.

Inoltre, gli ORNQ nelle colture frutticole non sono mai stati valutati, sebbene alcuni di essi non soddisfino le condizioni. Ad esempio, una delle condizioni è che l’organismo si diffonda principalmente attraverso le piante. Gli organismi comuni che possono diffondersi da soli non sarebbero quindi un RNQP (come insetti comuni, funghi dispersi dal vento, ecc.).

Nei prossimi mesi la Commissione rivedrà l’elenco degli ORNQ per le colture frutticole. Naktuinbouw è coinvolto in questa discussione.

5. Focolai di organismi Q nei Paesi Bassi

Euwallacea fornicatus
Nel 2021 è stato identificato un focolaio di Euwallacea fornicatus in due società. Ci vuole un grande sforzo per sradicare queste epidemie. In una società, le misure non sono state ancora revocate. Durante le ispezioni all’importazione di piante tropicali, questa specie o altre scolitine extraeuropee (tutte in quarantena nell’UE) vengono intercettate con una certa regolarità, ad esempio a Polyscias, Ficus mirocarpa e Draceana.

La NVWA interviene in caso di importazione e in caso di scoperta su un’azienda. In tal modo, distinguono tra specie che rappresentano un rischio elevato per l’UE e specie che presentano un rischio basso. Le misure per il primo gruppo sono più severe e mirano all’eradicazione. Le misure per il secondo gruppo mirano a limitare il rischio che queste specie entrino in commercio. Le misure possono essere visualizzate sul sito web di NVWA.

ToBRFV
Rimane difficile per i frutticoltori sbarazzarsi di un’infezione da ToBRFV. Si trovano ancora regolarmente lotti di semi infestati. Finché l’organismo mantiene il suo stato Q, NVWA continuerà a imporre misure sui lotti infetti.

begomovirus
Nel luglio 2022, Naktuinbouw ha scoperto un nuovo begomovirus a Lavatera: il virus Gezira dell’arricciatura delle foglie di cotone (CLCuGV). Il virus è asintomatico a Lavatera, ma poiché tutti i begomovirus dell’UE hanno lo stato Q, NVWA ha preso provvedimenti per ripulire le piante infette. Il virus può rappresentare un rischio per altre colture. Poiché si sospetta che questo virus sia entrato attraverso le importazioni, la NVWA vuole condurre ulteriori ricerche per determinare lo stato della peste nei Paesi Bassi.

6. Rapporti interessanti da altri paesi

Scarabei corteccia non europei (Q)
L’Italia ha debellato un focolaio (2020) di Euwallaceae fornicatus sensu lato (coleotteri della corteccia). L’inchiesta nella regione (Trentino – Alto Adige) proseguirà.

L’Italia ha anche fatto due nuove scoperte di scolitidi dello stesso gruppo: Cnestus mutilatus e Anisandrus maiche. I coleotteri sono stati trovati in apposite trappole nel Veneto, non sulle piante. La specie è originaria dell’Asia.

La Svizzera segnala anche la prima scoperta di Anisandrus maiche in trappole nel sud-est (vicino al confine con l’Italia). Ancora una volta, nessun danno o sintomo nelle piante.

Anoplophora chinensis (Q)
La Croazia non controlla l’epidemia di Anoplophora chinensis dal 2007. L’anno scorso, i risultati sono stati segnalati ad Acer. Recentemente sono stati ritrovati platani negli spazi verdi pubblici.

ToBRFV (Q)
Dopo un precedente rapporto sull’eradicazione nel dicembre 2021, il Regno Unito ha nuovamente trovato ToBRFV nel pomodoro a maggio 2022 (produzione di frutta, stessa posizione del 2020). L’Estonia rivendica lo sterminio.

Ripersiella hibisci (Q)
L’Italia riporta nuove scoperte di Ripesiella hibisci al di fuori dell’area originariamente infetta. Dalla Sicilia, l’Italia ha ora segnalato un focolaio in Toscana. È molto probabile che il focolaio sia stato causato dal trasporto di piante dalla Sicilia alla Toscana.

Popillia giapponese (Q)
Nuovi ritrovamenti di Popillia japonica segnalati in Italia in trappole a feromoni al di fuori dell’area inizialmente infetta. Dalla Lombardia ora girato in Emilia-Romagna, Valle d’Aosta e persino in Sardegna in aeroporto. Indica quanto bene questa specie può fare l’autostop e finire altrove.

Aleurocanthus spiniferus (mosca bianca nera) (Q)
I Paesi Bassi hanno precedentemente segnalato questa specie in piante dall’Italia. Anche la Repubblica Ceca e il Belgio hanno segnalato reperti che potrebbero essere collegati anche al commercio con l’Italia. In entrambi i paesi sono state riscontrate contaminazioni con Citrofortunella microcarpa. L’Italia non controlla la situazione. Sono stati segnalati focolai in diverse regioni su diverse piante ospiti. Oltre alle note varietà di agrumi, ora anche su, ad esempio, Crataegus, Photinia, Cotoneaster e Cercis. L’Italia non può più estirparla ovunque. L’enfasi è sugli asili nido gratuiti.

Meloidogyne chitwoodi (Q)
Trovato per la prima volta in Romania, nuovi ritrovamenti anche in Germania.

Xylella fastidiosa (Q)
L’Italia ha avuto scarso successo nell’eradicazione della Xylella fastidiosa. L’epidemia relativamente piccola nel Lazio è stata debellata, ma per il resto non ci sono miglioramenti. Le cose vanno meglio in Spagna. A Madrid la zona cuscinetto potrebbe essere ridotta e in Andalusia l’epidemia è stata debellata.

Fonte: Naktuinbouw

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *