Negoziazione per congelare il fronte: Segnali di Putin allOccidente – Corriere della Sera

Negoziazione per congelare il fronte: Segnali di Putin allOccidente – Corriere della Sera

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato categoricamente che la Russia non rinuncerà a ciò che è suo e si mostra disposto a negoziare con l’Ucraina. Tuttavia, gli ufficiali occidentali riferiscono di segnali che indicano che Putin potrebbe essere interessato a un cessate il fuoco che mantenga lo status quo del fronte.

Secondo gli analisti, Putin potrebbe essere interessato a rinviare le trattative fino a un’eventuale ritorno di Donald Trump nel 2024. Nonostante le difficoltà con gli alleati occidentali e le tensioni interne, il governo ucraino sembra non prendere sul serio le mosse della Russia.

Sul fronte militare, ci sono poche novità, ma Mosca ha interrotto il traffico sul ponte di Kerch in Crimea a causa di una presunta minaccia missilistica. Questa mossa ha sollevato preoccupazione in ambito internazionale.

Inoltre, l’Ucraina ha recentemente spostato la data di celebrazione del Natale dal 7 gennaio al 25 dicembre, seguendo il calendario gregoriano, al fine di sancire l’avvicinamento all’Occidente e ridurre l’influenza di Mosca. Questo cambiamento fa parte degli sforzi del governo Zelensky per limitare l’influenza della chiesa ortodossa fedele al patriarca Kirill e ridurre il potere di Mosca all’interno del paese.

La tensione tra Russia e Ucraina continua ad essere un nodo cruciale delle relazioni internazionali, ma è ancora incerto come si svilupperanno gli eventi nei prossimi mesi. L’Ucraina cerca di rafforzare la sua posizione e ridurre l’influenza russa, mentre la Russia continua a difendere i propri interessi nella regione. Resta da vedere come si evolverà la situazione e quali saranno gli eventuali sviluppi futuri.

READ  Guerra Ucraina Russia, ultime notizie di oggi 20 ottobre. LIVE - Hamelin Prog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *