Nuove prove con il razzo lunare della NASA, lancio non prima di fine estate

Nuove prove con il razzo lunare della NASA, lancio non prima di fine estate

Oggi, la NASA inizia un’altra prova generale per il primo lancio del suo razzo New Moon. Un precedente tentativo di prova costume bagnato per realizzarlo, era tutt’altro che come previsto.

Il razzo SLS che riporterà gli americani sulla Luna in pochi anni preoccupa la NASA. Dopo anni di ritardi, il sistema di lancio spaziale era pronto all’inizio di aprile per le prove di lancio e il rifornimento di razzi, per assicurarsi che andasse bene con il lancio effettivo della missione Artemis I. Ma fino a tre volte il ripetizione generale sotto controllo.

Si sono verificati problemi con una valvola dell’elio difettosa nella fase superiore, i raccordi dei tubi del serbatoio sulla torre di lancio hanno iniziato a perdere idrogeno e una società che fornisce azoto per purificare parti del razzo non ha fornito abbastanza gas.

Il rifornimento è il più eccitante

Queste domande hanno ora una risposta, afferma l’esperto spaziale Ronald Klompe, affiliato al National Space Museum nell’Aviodome. La société d’azote a augmenté sa capacité, les fuites d’hydrogène ont été fermées et la cause de la valve à hélium involontaire a également été trouvée : il y avait un morceau de pince en caoutchouc qui n’aurait pas dû être là du tutto. “È ancora un mal di testa, ma la speranza ora è che il mal di testa non peggiori”, dice Klompe.

Il lunedì è il momento più emozionante, quando il razzo viene rifornito. Se il test avrà esito positivo ora, l’SLS verrà spostato di nuovo nell’enorme edificio VAB, che un tempo fungeva anche da hangar per i razzi lunari Apollo e lo space shuttle. È qui che il sistema ottiene il suo ultimo servizio.

READ  Genoa - Fiorentina: Serie A 1-1 2020/2021. Risultato finale e commento della partita

Mercoledì, la NASA ha annunciato che puntava a un lancio tra la fine di agosto e l’inizio di settembre. Questo primo volo del programma Artemis metterà in orbita attorno alla Luna la nuova capsula Orion.

Le parti per il progetto Artemis sono in costruzione anche in Europa. Ad esempio, la capsula Orion ha pannelli solari prodotti nei Paesi Bassi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *