Nuovo DPCM: Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Calabria e Sicilia verso la zona arancio

Impressione

Il prossimo fine settimana sarà la zona arancione (9-10 gennaio), ma da lunedì 11 le cose potrebbero cambiare. Secondo le ultime indiscrezioni, metà dell’Italia potrebbe tingere di arancione con la Sicilia che potrebbe addirittura virare dal giallo al rosso.

Secondo il monitoraggio della sala di controllo del ministero della Salute e dell’Istituto superiore di sanità, da lunedì sarebbero cinque le regioni arancioni. Si tratta di Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Calabria e Siciliuna. Nessuna regione nella zona rossa.

Tre Regioni (Calabria, Emilia-Romagna e Lombardia) hanno un punto Rt maggiore di 1 anche nel valore inferiore, quindi compatibile con uno scenario di tipo 2; Altri 6 (Liguria, Molise, Sardegna, Sicilia, Umbria, V. d’Aosta) lo superano in valore medio, e altri quattro lo raggiungono (Puglia) o vicine (Lazio, Piemonte e Veneto).

La zona rossa è a rischio, anche in base alle indicazioni del CTS regionale Sicilia. In questa direzione la Regione deciderà nelle prossime ore.

Riapertura scuole, regioni divise: tutte le date disponibili [Pagina in aggiornamento]

Ti ricordiamo che con un indice di contagio RT inferiore a 1.00 sei nella fascia gialla, con un indice di contagio maggiore di 1.00 sei nella zona arancione, ed infine con un indice di contagio maggiore di 1, Sei nella zona rossa.

Per quanto riguarda la scuola, ecco la tabella della situazione attuale. Con la zona gialla: scuole superiori aperte al 50% salvo diversa indicazione delle diverse regioni. Con la zona arancione lo stesso, in zona rossa i licei frequentano l’insegnamento a distanza e sarà probabilmente lo stesso per il secondo e terzo livello salvo, ovviamente, indicazioni diverse da parte delle autorità regionali.

READ  Il governo convoca il Cts, Boccia: "Stop possibile in alcuni territori". Racconto: "Insegnare in presenza di rischio"

Sarà confermato il divieto di uscire di casa dalle ore 22:00 alle ore 5:00, salvo motivi di lavoro, necessità e salute.

AGGIORNAMENTO 12.45

Secondo il monitoraggio della sala di controllo del ministero della Salute e dell’Istituto superiore di sanità, da lunedì sarebbero tre le regioni arancioni. Riguarda Calabria, Emilia-Romagna e Lombardia. L’indice Rt “peggioramento della situazione” si attesta a 1,03, secondo il ministero della Salute.

AGGIORNAMENTO 10:42 am

Attualmente è in corso la cabina di regia tra il Ministero della Salute e rappresentanti delle Regioni dedicata al monitoraggio del rischio sanitario del Covid-19. A mezzogiorno seguirà una riunione del Comitato Tecnico Scientifico, che dovrà valutare il parere della Cabina di regia ed esprimere le indicazioni sul rischio delle diverse regioni. Il ministro della Salute Roberto Speranza, che probabilmente firmerà l’ordinanza entro questa sera, deciderà poi sulla classificazione delle regioni per colore.

Nuovo decreto, ecco le regole sui viaggi fino al 15 gennaio. FAQ ufficiali

Nuovo decreto, ecco le FAQ governative aggiornate valide fino al 10 gennaio

Impressione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *