Passante uccide un venditore ambulante nigeriano in una cittadina costiera italiana

Passante uccide un venditore ambulante nigeriano in una cittadina costiera italiana

Polizia di Stato/Questura di Macerata

Notizie ONS

In Italia ha suscitato indignazione la morte di un venditore ambulante nigeriano nella cittadina costiera di Civitanova Marche. Alika Ogorchukwu, 39 anni, è stata picchiata in pieno giorno da un passante di 32 anni venerdì ed è morta sul colpo.

Gli astanti hanno filmato l’attacco mortale. Il filmato mostra come l’uomo italiano litiga con il venditore ambulante e gli preme il collo e la testa. I testimoni chiedono al sospettato di fermarsi, ma nessuno interviene.

L’uomo arrestato è sospettato di omicidio e furto. La polizia sta indagando sulle cause dello scoppio delle violenze contro il migrante. I media italiani scrivono che il venditore ambulante ha chiesto soldi all’uomo e alla sua ragazza e i due hanno litigato.

“Indifferenza ampiamente portata”

Le immagini, che si vedono in quasi tutti i media italiani, hanno molto senso. I passanti vengono criticati per aver fatto troppo poco per aiutare la vittima.

Anche i politici italiani condannano la morte di Ogorchukwu. Il leader del Pd Enrico Letta ha definito la violenza atroce e ha denunciato la “diffusa indifferenza” dei passanti.

Matteo Salvini del populista di destra Lega Nord afferma su Twitter che “la sicurezza non ha colore” e che “la sicurezza dovrebbe tornare a essere un diritto”. Salvini è anche conosciuto come un feroce oppositore dell’immigrazione.

La comunità nigeriana della città ha protestato contro le violenze nell’ultimo giorno. Successivamente i rappresentanti hanno incontrato il sindaco di Civitanova Marche.

READ  Frese su grondaie regolabili fino a 3 file di altezza in Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *