Patrick Kicken: Ehi Marieke Elsinga, altrimenti avvia uno zoo con Wietze

Patrick Kicken: Ehi Marieke Elsinga, altrimenti avvia uno zoo con Wietze

[BLOG] Beh, questa settimana è stato di nuovo in rivolta per me, eh? intorno al 538 l’atleta mattutino Wietze de Jager. Dice che vuole lavorare un giorno in meno in onda contro i suoi colleghi, attira l’intera folla compresi molti ascoltatori arrabbiati, quindi dice che era solo per provocare una discussione. Bel pezzo di spin dal dipartimento PR di Talpa. Ma nella stessa settimana, siamo stati anche informati della notizia che la star mattutina di Qmusic Marieke Elsinga sta riemergendo, come all’inizio di quest’anno quando tutto è diventato troppo per lei, questa volta in congedo di maternità. . Certo, dovrebbe succedere, ma ti darò una nota che Marieke non tornerà più a tempo pieno nelle mattine Q.

Capisco che Marieke Elsinga abbia affermato in varie interviste che è un po’ triste dover supplicare di nuovo il suo principale datore di lavoro. Era altrettanto a suo agio, ha detto. Bene, sa anche che le cose non saranno mai più le stesse. Uno spettacolo mattutino senza figli è già difficile (ve lo dico per esperienza personale), ancora più difficile che impossibile, secondo un certo Wietze di J. Speriamo che non si piagnucoli perché poi i giorni del Marieke’s le carriere radiofoniche sono completamente numerate. A proposito, conosco anche donne (del passato) che erano via solo per una settimana per far uscire il loro bambino e poi sono tornate lunedì, ma ehi, era prima della generazione dei fiocchi di neve.

Potrebbero dire a Qmusic che non stanno cercando un sostituto per l’assenza della loro superstar mattutina, gli addetti ai lavori lo sanno meglio. Lo scenario è già stato preso in considerazione per il fatto che Marieke Elsinga può essere ascoltata sul canale non più di tre giorni alla settimana dopo la sua nascita (lunedì, mercoledì, venerdì). Il tuo cuore radiofonico sanguinerà da tanta tristezza. Proprio come la mancanza di motivazione di Wietze, che ora viene fermamente negata, è chiaro cosa ha l’attuale generazione di produttori di radio con la gamma media: bello finché dura, ma se arriva qualcosa di meglio/più facile/bello, me ne vado.

READ  JK Rowling ingannata dal falso Zelensky: “Insapore” | Stelle

Nel caso di Wietze e Marieke, puntavano naturalmente a quell’altro mezzo molto più accattivante: la televisione. E naturalmente questa famiglia molto importante, con bambini piccoli. Va bene se lo vuoi, ma facci sapere prima che la tua stazione radio investa così tanto in te. Propongo quindi a Marieke Elsinga e Wietze de Jager di creare insieme uno zoo. Possono giocare tutto il giorno con la prole. Lascia la radio alle persone che ne sono veramente appassionate. Perché un tale spettacolo mattutino è tuo figlio. Sei impegnato tutto il giorno, cinque giorni alla settimana, e hai bisogno dei fine settimana per ricaricare le batterie o nutrirti con gli ultimi film e serie che anche il tuo pubblico sta guardando.

Come ho detto a RTL Boulevard: puoi vincere questa partita solo al mattino se metti il ​​100%. Sei la personalità principale della tua stazione radio. Questo vale sia per Wietze che per Marieke. Pensi che l’avrebbero presa con l’etichetta discografica delle Spice Girls se una di loro fosse rimasta incinta all’improvviso? Anche ai casting di serie e film importanti, verrai immediatamente rifiutato se si scopre che sei incinta o prevedi di farlo a breve termine. Il problema, ovviamente, è che non si ferma affatto dopo la gravidanza di Marieke, ecco dove inizia: le notti infrante, le visite in ospedale, tutte le seccature che un bambino piccolo. E Wietze ne ha tre.

Per inciso, sarebbe interessante conoscere lo stipendio esatto di De Jager; se, diciamo, è solo una tonnellata all’anno, allora posso capire perché è così attaccato al suo congedo parentale. Poi basta che gli dia la cifra che un atleta mattutino dovrebbe guadagnare in una stazione nazionale: almeno il doppio. Bene, allora deve dimostrare che ne vale la pena.

READ  I concorrenti di Love is Blind si lamentano: "Scarafaggi in camera da letto"

Patrick Kicken

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *