Non è ancora il suo turno, ma a volte puoi farti ripetere la corona

Non è ancora il suo turno, ma a volte puoi farti ripetere la corona

PAPÀ

Notizie ONSModificato

Le persone che non corrono un ulteriore rischio di gravi conseguenze da un’infezione da corona possono a loro volta fissare un appuntamento per una nuova iniezione. Il software con cui si concludono gli accordi non è pensato per milioni di utenti, spiega un portavoce del GGD GHOR, il rappresentante dei 25 GGD.

Il portavoce sottolinea che le persone vengono controllate sull’anno di nascita al momento dell’ottenimento del sollecito e che devono esibire la lettera di invito. Se sono troppo giovani o non hanno una lettera con loro, vengono licenziati.

Ma non è così ovunque. Oggi, diverse persone di età inferiore ai 69 anni facevano la fila a un centro di vaccinazione a Utrecht e non avevano una lettera con loro. Erano ancora vaccinati. “Perché hai un appuntamento”, ha detto un supervisore.

A danno degli altri

Ufficialmente, ora è il turno delle persone nate nel 1953 o prima, così come di coloro che ogni anno sono invitati a farsi vaccinare contro l’influenza. Anche i residenti delle strutture sanitarie, gli operatori sanitari a contatto con pazienti o clienti e le persone con sindrome di Down hanno diritto a un’iniezione di richiamo.

Secondo GGD GHOR, ci sono sempre persone che riescono ad aggirare i controlli. Chi fa questo spinge a scapito delle persone che dovrebbero ricevere prima un colpo del genere, dice il portavoce.

READ  "I giovani socialisti sono praticamente in bancarotta a causa della cattiva gestione finanziaria"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *