Per sedare una vertenza è intervenuto il vicebrigadiere Sebastiano Giovanni Grasso – Corriere.it

di Fiorenza Sarzanini

Il militare non era in servizio quando ha visto una lite nei pressi della chiesa di S. Maria degli Ammalati ad Acireale ed è intervenuto in soccorso di una pattuglia di fucilieri che vi era intervenuta. È stato colpito da un proiettile esploso da un uomo di 69 anni

Un brigadiere fuciliere di stato gravemente ferito al collo di un colpo di pistola durante una lite scoppiata nel cimitero del catanese. È il vice sergente Sebastiano Giovanni Grasso, 43 anni.

L’esercito era fuori servizio ed era nella chiesa di S. Maria degli Ammalati, in frazione Guardia Manfano, perché il figlio ha ricevuto la prima comunione. Verso le 20:00, a ltra le famiglie di due ex coniugi, genitori di un altro bambino che aveva ricevuto la Comunione. ha visto una lite tra una dozzina di persone al di fuori del. Una pattuglia dei fucilieri è intervenuta proprio per cercare di reprimere l’alterco. L’assistente sergente si avvicinò per aiutare i suoi colleghi, ma era… colpo al collo fatto saltare in aria da un uomo di 69 anni

. Il Il colonnello Rino Coppola, comandante provinciale di Catania, spiega che la rissa ha coinvolto una decina di persone e Grasso è intervenuto in aiuto dei suoi colleghi nonostante la sua assenza. Un uomo ha sparato improvvisamente un colpo che lo ha colpito.

Articolo in aggiornamento….

5 settembre 2021 (modificato il 6 settembre 2021 | 00:18)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.