Perché non gioco mai a Dark Souls e Elden Ring Alone |  Colonna

Perché non gioco mai a Dark Souls e Elden Ring Alone | Colonna

Qualcuno può guidarmi attraverso Wo Long: Fallen Dynasty?

Scritto da Sander Holsgens op

Quasi tutta la mia conoscenza di Dark Souls ed Elden Ring proviene da social media e articoli accademici. Quando gioco io stesso, abbraccio la bellissima arte e gli innumerevoli misteri. Ma a parte alcune interpretazioni superficiali, non mi piacciono il folklore e gli intrighi. E va bene così: preferisco di gran lunga imparare dagli esperti.

Nel 2016, You Died: The Dark Souls Companion è stato pubblicato dai giornalisti di giochi Keza MacDonald e Jason Killingsworth. Nei vari saggi, gli autori cercano di scoprire perché questa serie risuoni così tanto con i giocatori. È solo l’imperdonabile difficoltà? È nella mitologia impenetrabile? O è l’insolito multiplayer?

You Died spiega come e perché così tanti giocatori sono appassionati di Dark Souls: i giochi dello sviluppatore Fromsoftware collegano argomenti complessi con esperienze private. E proprio per il tema spesso implicito, le interpretazioni e le analisi sono legioni. Dark Souls ruota attorno a nichilismo senza speranzauna traduzione contemporanea di l’inferno di DanteIL inesorabile caduta dell’umanità? Oppure è un po’ meno cattivo e caratterizza il mondo di Dark Souls abitanti generosi, visitatori utili E la luce in fondo al tunnel?

anime oscure 3

Considero questi scrittori, ricercatori e videografi come le mie guide turistiche. In qualità di esperti ed esperti esperienziali, fanno luce su aspetti dei giochi che mi sono inaccessibili. Senza una guida, noto che i giochi Fromsoftware sono più che giochi d’azione stimolanti in un’ambientazione entusiasmante: per me spiccano anche i motivi penetranti, la narrazione stratificata e lo sfondo mistico. Ma dopo un’ora di gioco da solo, ho soprattutto bisogno di chiarimenti e contesto. Da dove vengono davvero tutti questi semidei dell’Elden Ring? Cosa rappresentano? E quale mitologia o cultura si nasconde dietro questi personaggi?

READ  "Vale la pena battere la Juventus"

Elden Ring fa un ottimo lavoro nel nascondere le risposte a queste domande. Le mie guide turistiche, per lo più streamer, ricercatori e giornalisti appassionati di Fromsoftware, mi aiutano a conoscere il mondo dei giochi e, cosa forse più importante, mi spiegano perché i giochi sono così significativi per loro. Elden Ring funge da catalizzatore o interfaccia per comprendere come un vasto gruppo di giocatori affronta problemi personali e sociali. Per Marcel Vroegrijk è un modo per condividere la sua esperienza con la neurodiversità; per Hamish Black, il tema di Dark Souls fornisce una struttura attorno al lo stigma che circonda la depressione rompere.

anello di sambuco

Queste interpretazioni ed esperienze evidenziano che i giochi possono essere più di una semplice fuga o passatempo: da un’esperienza spirituale e un esercizio di disciplina allo sviluppo personale e all’espressione di sé. Fromsoftware riesce ripetutamente a scatenare questo tipo di esperienza tra i giocatori. Per questo motivo, non gioco più a questi titoli come prodotti autonomi. Mi piace colorare la mia esperienza attraverso l’ampia gamma di articoli, video, podcast e live streaming: le storie dei giocatori di Elden Ring sono avvincenti almeno quanto il gioco stesso.

Preferisco interpretare soul like con questo tipo di storie in mente. Questo stile di gioco ha attirato la mia attenzione quando ho iniziato a giocare a Wo Long: Fallen Dynasty una o due settimane fa. Il gioco d’azione dello sviluppatore Team Ninja ha praticamente ogni elemento che mi attrae: gameplay avvincente, cinematografia sorprendente, un mondo di gioco basato sulla mitologia e sul folklore e trame sull’influenza del potere sulle relazioni sociali. IL 61 riviste internazionali su Metacritic sottolineare la qualità del gioco: i critici considerano Wo Long un successore spirituale del non meno eccellente Nioh.

READ  Sole 24 Ore - Inter, Suning punta 200 milioni in prestito: "In garanzia ..."

La mia prima impressione di Wo Long è stata fantastica. Il design del mondo del gioco è immediatamente accattivante, mentre i dialoghi sulla corruzione e la brama di potere danno il tono. Inoltre, in meno di un’ora incontrerete un boss finale che solleciterà immediatamente il massimo delle vostre capacità. Ci sono tutti gli ingredienti per rendere Wo Long un gioco che, come Elden Ring, mi terrà impegnato per settimane.

Guai a lungo

Ma dopo circa tre giorni, ho notato che il mio interesse si è stabilizzato. Avevo bisogno di contenuti multimediali in cui gli altri giocatori mettessero in risalto ciò che Wo Long significa per loro, ma anche recensioni che andassero oltre il fatto che si trattasse di un buon gioco, ma non è ancora lì. La migliore analisi fino ad oggi è spiegazione tecnica da Digital Foundry: Qui non si tratta di significato, si tratta di risoluzione, frame rate ed errori audiovisivi. La critica culturale di Wo Long brilla per la sua assenza.

In altre parole: mi mancano le mie guide turistiche. Senza la loro esperienza e le loro idee, probabilmente posso farmi strada nel meraviglioso mondo di Wo Long. Ma poi mi mancano le storie, gli aneddoti e le analisi che danno al gioco il significato intersoggettivo che cerco.

Ora puntavo Wo Long dal mio hard disk. C’è un promemoria nel mio diario: 1 dicembre, dovrei iniziare il gioco. Nel frattempo, sto setacciando il web per pensieri comprensivi, analisi critiche e osservazioni personali sull’interpretazione della dinastia. Han del Team Ninja.

Wo Long: Fallen Dynasty è stato rilasciato il 3 marzo 2023 per PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series e PC.

READ  WTA 1000 Montreal: Camila Giorgi ti fa sognare! Prima finale in carriera in un torneo 1000. Domani affronterà Karolina Pliskova per il titolo (Video)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *