Persone bloccate per ore in un soffocante Thalys bloccato per la seconda volta questa settimana |  ADESSO

Persone bloccate per ore in un soffocante Thalys bloccato per la seconda volta questa settimana | ADESSO

Per la seconda volta questa settimana, i passeggeri dei treni sono rimasti intrappolati per ore in un Thalys bloccato con aria condizionata fuori servizio. Almeno tre persone si sono ammalate, hanno riferito i media locali francesi. Dopo aver aspettato quasi tre ore sul soffocante treno ad alta velocità, i circa 270 passeggeri hanno potuto continuare il loro viaggio su un nuovo treno.

Il Thalys tra Disneyland Paris e Amsterdam si è fermato domenica intorno alle 17:00 per ragioni sconosciute su un tratto di binario nel dipartimento francese della Somme. Poiché non c’era elettricità, anche l’aria condizionata si è spenta.

Su Twitter, i viaggiatori si sono lamentati del fatto che faceva molto caldo sul treno e temevano che le persone si sarebbero sentite male. Il treno è stato evacuato dopo più di due ore. I passeggeri potevano aspettare fuori, dove c’erano ancora oltre 30 gradi, per un treno sostitutivo da Parigi.

Secondo i media francesi Posta Picard tre persone si ammalarono. È arrivata anche un’eliambulanza, ma nessuno ha dovuto essere portato in ospedale. La compagnia ferroviaria francese SCNF ha distribuito alle vittime bottiglie d’acqua. Sul treno ci sarebbero stati principalmente olandesi, belgi e francesi.

Un nuovo treno è arrivato intorno alle 21:00 e i passeggeri hanno potuto continuare il viaggio.

Il finestrino rotto di un treno bloccato a Parigi

Questa è la seconda volta in una settimana che le persone sono bloccate per ore in un Thalys bloccato. La stessa cosa è successa martedì alla Gare du Nord di Parigi. Faceva anche così caldo negli scompartimenti che i viaggiatori hanno rotto una finestra. Le persone sui binari hanno poi lanciato bottiglie d’acqua nel treno attraverso il finestrino rotto.

READ  La Svezia prende le distanze dalle milizie curde, in rotta verso l'adesione alla NATO

Poiché il treno non poteva partire, i passeggeri hanno dovuto cercare un pernottamento a Parigi. A causa della folla negli hotel, duecento passeggeri hanno dovuto pernottare in treno. Lì sono state distribuite coperte, cuscini, cibo e bevande. Il treno è ancora in grado di lasciare Parigi mercoledì mattina.

Il guasto è stato poi causato dal caldo in Francia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *