Pochi lo sanno: il pronto soccorso del 112 è raggiungibile anche tramite sms e app

“Solo un consiglio gratuito da parte mia”, ha scritto il tweeter Michael ai suoi follower alla fine di maggio di quest’anno. “SMS ‘registrati’ al 112. In questo modo abiliti il ​​fatto che puoi inviare SMS al 112 in caso di emergenza.”

Comodo, pensò, se non puoi parlare ad alta voce durante un furto, ad esempio, puoi sempre contattare i servizi di emergenza. Felici anche i suoi sostenitori. Dopo aver inviato un tale primo SMS, riceverai un messaggio che ti chiede se vuoi confermare la registrazione. Puoi farlo di nuovo restituendo “firma un accordo”.

La cosa fastidiosa è che devi davvero iniziare inviando la parola “registrati”. Se scrivi qualcos’altro (“Aiuto!”), Riceverai un messaggio che dovresti chiamare il 112 nel caso del nord. Quindi, primo testo “iscriviti”.

Perché questa funzione non è pubblicizzata? Si scopre che è stato possibile solo per un anno e mezzo inviare messaggi di testo al pronto soccorso. Un gruppo di gruppi di interesse per persone con problemi di linguaggio, non udenti e ipoudenti aveva fatto una campagna per questo. Una pietra miliarelo chiamavano.

Nessuna campagna pubblica

Poiché la funzione è solo per le persone che non possono chiamare direttamente il 112, non c’è stata una vasta campagna pubblica. La Cooperazione Nazionale delle Sale di Controllo (LMS) è invece condivisa un lungo periodo di domande e risposte† Se sei in una situazione di emergenza e non puoi parlare a causa delle circostanze, l’invio di SMS al 112 è ovviamente un’opzione.

“Gli SMS arrivano prima al nostro quartier generale a Driebergen e da lì vengono distribuiti alle sale di controllo”, ha affermato un portavoce della gestione delle forze di polizia. Un dipendente del centro 112 legge l’SMS e lo rimanda indietro.

READ  Roma non ci sono limiti

Un’altra novità: l’applicazione 112NL

All’inizio di quest’anno, Control Rooms ha lanciato un altro modo per accedere allo scambio: tramite un’app. Questa app 112NL, disponibile per iOS e androide, è per tutti. È un’applicazione che consente di effettuare chiamate e inviare SMS.

Perché dovresti installare questa app? Puoi chiamare il 112, giusto? Sì, ma chiamando tramite questa applicazione, il pronto soccorso riceve immediatamente ogni tipo di informazione. In questo modo possono vedere immediatamente se hai bisogno della polizia, di un’ambulanza o dei vigili del fuoco. L’operatore vedrà anche il tuo nome, se lo hai inserito durante l’installazione. Puoi anche indicare quale lingua parli e se hai difficoltà a sentire o parlare.

La schermata iniziale mostra anche la tua posizione precisa e queste informazioni vengono inviate immediatamente quando chiami, anche se questo accade anche al giorno d’oggi quando chiami il 112 nel solito modo

Infine, l’operatore può avviare immediatamente una conversazione se hai indicato di avere problemi di linguaggio o udito o se parli un’altra lingua.

scaricato 118 volte

L’app è stata scaricata 118.000 volte ed effettua circa 100 chiamate a settimana. Ad oggi, l’app ha attirato l’attenzione solo di persone con problemi di linguaggio o udito.

L’app sarà presto promossa ai non madrelingua, il cui gruppo target è “abbastanza diversificato”, ha affermato il portavoce. Per non madrelingua, intende persone di origine immigrata, lavoratori migranti, turisti, rifugiati, ma anche studenti stranieri, ad esempio. Possono già utilizzare l’app. La chat funziona con Google Translate. Ma anche l’applicazione stessa deve essere tradotta. Questo è ciò che sta accadendo quest’anno.

READ  vince Binder, rinasce Valentino Rossi

Inviare immagini

Successivamente, l’app verrà ulteriormente sviluppata, spiega il portavoce. Punta del velo? Presto sarà possibile, ad esempio, inviare immagini alla sala di controllo. “È allora che vogliamo davvero raggiungere un pubblico più ampio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.