Polizia: “Il tiratore della parata del 4 luglio era vestito da donna per nascondere i tatuaggi sul viso” All’estero

Polizia: “Il tiratore della parata del 4 luglio era vestito da donna per nascondere i tatuaggi sul viso” All’estero

Il sospetto uomo armato che ieri ha sparato sulla folla da un tetto durante la parata del 4 luglio a Highland Park aveva pianificato il suo atto per “diverse settimane”. Ha sparato oltre 70 colpi e si è vestito da donna per mimetizzarsi con la folla.

Lo hanno appena annunciato le autorità locali nella periferia di Chicago, nello stato americano dell’Illinois, durante una conferenza stampa sulla sparatoria mortale. Robert “Bobby” E. Crimo III, 21 anni, è sospettato uccidendo sette persone (oggi il bilancio delle vittime è passato da sei a sette). Almeno trenta persone sono rimaste ferite. Crimo è stato arrestato dopo una caccia all’uomo durata diverse ore. Si sarebbe arreso agli ufficiali.

Il movente dell’aggressore non è ancora noto, secondo le forze dell’ordine. Al vaglio anche le accuse contro il sospettato. È noto che il giovane è stato registrato per un tentativo di suicidio nel 2019.

Crimo si sarebbe vestito da donna ieri tiro più facile fuggire confondendosi tra la folla in preda al panico. Presumibilmente ha anche coperto i tatuaggi sulla sua faccia in questo modo.

“E’ stato subito assorbito dalla folla. Tutti correvano. Era come se anche lui fosse uno spettatore innocente”, ha detto il portavoce dello sceriffo della contea di Lake, Chris Covelli, sua madre. È stato arrestato lì.

Armi

Crimo era in possesso di diverse armi, cinque in totale. L’aveva comprato nella regione, legalmente. Ha lasciato una pistola sul tetto da cui ha sparato sulla folla. Un’arma simile è stata trovata anche nell’auto di sua madre. Il sospetto è di Highwood, non lontano dal luogo della sparatoria. Vivrebbe in un appartamento nel cortile della casa dei suoi genitori, in un quartiere verde e ordinato. Lì sono state trovate anche armi da fuoco.

READ  Nel 2021 il calendario "speciale" dei vigili del fuoco australiani in omaggio agli eroi degli incendi che hanno devastato la nazione

Il testo continua sotto la foto.

Roberto

Robert “Bobby” E. Crimo III, 21 anni. © ANP/EPA

panico cieco

La parata a Highland Park è stata in onore della festa nazionale degli Stati Uniti, il 4 luglio, che celebra l’indipendenza. La sparatoria è iniziata circa dieci minuti dopo la partenza della parata. Gli snap possono essere ascoltati nei video condivisi sui social media.

Quando sono stati sparati i primi colpi, i partecipanti alla parata e gli spettatori si sono dispersi in preda al panico. La stragrande maggioranza dei feriti ha ferite da arma da fuoco, altri sono rimasti feriti nel caos seguito alla sparatoria. La sfilata si è immediatamente conclusa e anche i festeggiamenti nella zona sono stati annullati.

Gli agenti dell'FBI hanno condotto indagini approfondite oggi a Highland Park.

Gli agenti dell’FBI hanno condotto indagini approfondite oggi a Highland Park. ©AP

Guarda i nostri video di notizie più visti nella playlist qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *