Possibili posizioni di difesa utilizzate come centri di applicazione |  Interno

Possibili posizioni di difesa utilizzate come centri di applicazione | Interno

Lo ha riferito un portavoce del ministero della Giustizia e della Sicurezza. “Stiamo cercando tutti i tipi di location, quindi non solo per i siti della Difesa. Ma il vantaggio è che questi siti appartengono già al governo”, spiega il portavoce. Non si sa quando comparirà del fumo bianco sopra i nuovi rifugi.

In un tale luogo di difesa – ad esempio una caserma vuota – potrebbero quindi essere svolte “parti del processo di registrazione”. Il vantaggio è che l’unico centro di registrazione al momento – Ter Apel – può poi essere svincolato. I richiedenti asilo dormono fuori perché il centro è pieno. Un nuovo centro di registrazione dovrebbe essere costruito anche a Bant, anche se il comune deve ancora approvarlo formalmente.

I richiedenti asilo a volte non osano salire su un autobus per spostarsi, perché temono che ciò possa essere dannoso per la loro procedura. Consentendo anche di iscriversi altrove nel Paese, il ministero si aspetta che questo gruppo possa essere distribuito meglio in tutto il Paese.

Secondo il portavoce, i colloqui sono “in una fase avanzata”, anche se il testo speranzoso risuona da settimane. L’azienda mira anche ad accogliere i richiedenti asilo sulle navi. Dovrebbero quindi essere ormeggiati da qualche parte nel paese, o – se legalmente e in sicurezza possibile – in mare.

Nel frattempo, c’è stato troppo poco spazio nell’accoglienza dei richiedenti asilo per mesi e l’afflusso è recentemente aumentato notevolmente. Sono oltre 43mila i migranti in asilo, di cui quasi 16mila titolari di permesso di soggiorno in attesa di alloggio.

READ  Comprate case sotto la pista dell'aeroporto di Eindhoven: troppo fastidio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *