PP22: I Deftones rimangono un metallo di culto per i grassi interiori

PP22: I Deftones rimangono un metallo di culto per i grassi interiori

Ricordiamo, alla fine degli anni ’90, quando il cosiddetto nu-metal è decollato davvero? I Limp Bizkit, i Linkin Park, i Korn o anche i Deftones appartengono a questo movimento, anche se i Deftones si considerano piuttosto rock alternativo. Alcuni di questi gruppi si sono già licenziati e altri sono diventati una caricatura di se stessi. Non è il caso dei californiani Deftones, guidati dal cantante Chino Moreno, che, a parte qualche cult, non ha mai davvero sfondato nel grande pubblico. Può contare come una benedizione vent’anni dopo, ora che si sono ripresi da un periodo difficile in cui il bassista Chi Cheng è finalmente scomparso dopo un coma di quattro anni. D’ora in poi, i Deftones restano cult.

I Deftones sono stati gli ultimi nel paese cinque anni fa e l’ultimo su Pinkpop quindici anni fa, quindi c’era ancora tempo, soprattutto dopo l’uscita dell’album niente male Ohms nel 2020. in nero il podio, non proprio una decisione intelligente considerando le temperature , ma anche l’immagine vale qualcosa. Perché se dovessi descrivere la loro musica, è dura, rumorosa, sporca ed eccitante. Il basso scuro è palpabile e Chino ci ulula regolarmente sopra come un maialino da latte che sta per essere ucciso, ma è vero. Il loro suono è immediatamente riconoscibile: metal for fat.

Queste sono le canzoni degli album Around The Fur del 1997 e White Pony del 2000 che possono contare sul maggior successo. Soprattutto una versione maestosa di Change (In The House Of Flies), dove ci immaginiamo su un’autostrada in un deserto di notte, dove il limite di velocità deve essere superato. Al loro meglio, la loro musica ha ancora capacità visive, quindi non sorprende che siano ancora in circolazione nel 2022.

READ  Belen, quando l'amore non ha età: le sue splendide parole per Antonino

IL MOMENTO
Chino si fa avanti a metà del set per far sentire il pubblico, ma la troupe televisiva ha gli occhi puntati su qualcos’altro: un ragazzo che fa surf tra la folla seduto su una sedia a rotelle… Rispetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *