Proteste a favore di Gaza si diffondono anche in California dopo il blitz della polizia allUniversità di Columbia. 300 arresti a New York – Hamelin Prog

Proteste a favore di Gaza si diffondono anche in California dopo il blitz della polizia allUniversità di Columbia. 300 arresti a New York – Hamelin Prog

Proteste e scontri si sono scatenati in diverse università negli Stati Uniti in seguito all’operazione degli agenti a New York per sgomberare l’edificio del campus occupato dagli studenti. Le manifestazioni sono state scatenate principalmente a causa dell’indignazione per la guerra di Israele a Gaza.

A Berkeley, i manifestanti hanno fatto uso di bastoni e lanciato fuochi d’artificio durante gli scontri. Al City College di New York e alla Columbia University sono stati arrestati circa 300 manifestanti, mentre alla Tulane University di New Orleans 14 persone sono state fermate.

Gli studenti filo-palestinesi si sono accampati nel campus dell’Ucla, circondandosi di barricate, mentre gli agenti di polizia hanno disperso i manifestanti con sostanze chimiche all’Università dell’Arizona. A New York, la polizia ha transennato l’area intorno alla Columbia University prima di procedere allo sgombero dell’edificio occupato e alla rimozione delle barricate.

Gli arresti sono avvenuti mentre gli agenti procedevano con l’evacuazione, portando via gli studenti su autobus mentre la folla scandiva “Free Palestine”. La tensione e la protesta si diffondono quindi negli istituti accademici americani, dove gli studenti continuano a esprimere il loro dissenso e la loro solidarietà con il popolo palestinese.

READ  Varsavia: No alle armi a Kiev, dobbiamo difenderci. Al centro il dilemma del grano ucraino, ma i due Paesi... - Hamelin Prog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *