Proteste di destra contro la morte di una ragazza di 12 anni in Francia, contro la volontà dei genitori

Proteste di destra contro la morte di una ragazza di 12 anni in Francia, contro la volontà dei genitori

Proteste di destra contro la morte di una ragazza di 12 anni in Francia, contro la volontà dei genitori

Un minuto di silenzio per Lola durante una manifestazione del partito di estrema destra National Rally (RN) a Perpignan venerdì.ImmagineAFP

La Francia parla da una settimana dell’omicidio della ragazza di nome Lola. Il suo corpo è stato trovato mutilato in una valigia a Parigi venerdì scorso. I partiti di opposizione hanno dato al caso un significato politico quando si è scoperto che il sospetto si trovava illegalmente in Francia.

I partiti di destra accusano il governo del presidente Emmanuel Macron di non aver applicato le leggi sull’immigrazione. Dicono che la deportazione degli immigrati clandestini avrebbe potuto impedire la morte di Lola. Il politico di estrema destra Éric Zemmour si è unito a una protesta giovedì sera in cui le persone hanno mostrato immagini di Lola e hanno ritenuto il governo Macron responsabile della sua morte.

Le azioni vanno contro i desideri dei genitori di Lola. Hanno ripetutamente invitato i politici a non usare il nome e le immagini della figlia assassinata per scopi politici. I politici stanno interrompendo il lutto della figlia, dicono attraverso gli avvocati.

Ma i partiti di destra vedono un’opportunità per attaccare il governo Macron sulle politiche sull’immigrazione. Il sospetto, un algerino di 24 anni che si dice abbia inveito sui media francesi, è arrivato in Francia nel 2016 con un visto per studenti ma non è partito alla scadenza del visto. Ad agosto le autorità francesi gli hanno concesso 30 giorni per lasciare il Paese.

L’ex candidata alla presidenza Marine Le Pen non ha partecipato alla protesta, ma ha tenuto una riunione di lutto al parlamento francese.

READ  I rivali repubblicani si radunano dietro Trump dopo l'impeachment

Il governo ha promesso un miglioramento nella lotta all’illegalità, ma chiede che i desideri dei genitori di Lola siano esauditi. Il presidente Macron ha incontrato i genitori venerdì e ha detto che meritavano “il rispetto e l’affetto della nazione”. La loro figlia sarà sepolta lunedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *