Questi 5 paesi offrono la ricompensa più alta per l’oro olimpico

Vincere una medaglia d’oro ai Giochi invernali di Pechino può far guadagnare ad alcuni atleti un’enorme quantità di denaro.

Oltre al fatto che il successo olimpico può portare a lucrosi accordi di sponsorizzazione, 32 dei 91 paesi partecipanti offrono una ricompensa finanziaria ai loro vincitori di medaglia, riferisce Forbes. E su alcune star mondiali come gli snowboarder Shaun White e Eileen Guss Dopotutto, la maggior parte degli atleti può usarlo bene.

Secondo uno studio del 2020 di atleta mondiale tra circa cinquecento top atleti provenienti da 48 diversi paesi, sembra che circa il 60% di loro non si consideri “finanziariamente stabile”. Un’alta ricompensa per una medaglia ai Giochi può cambiare radicalmente le loro vite.

È successo, ad esempio, con il nuotatore Giuseppe scolarizzazione da Singapore che nel 2016 ha battuto Michael Phelps nella finale dei 100 farfalla. È stata la prima medaglia d’oro olimpica del suo paese e ha ricevuto più di 650.000 euro per essa. Lo ha detto suo padre al quotidiano di Singapore il mio foglio che il denaro sarebbe stato utilizzato per rimborsare i prestiti necessari per la formazione e l’istruzione scolastica.

Singapore assegna le medaglie d’oro più alte, ma non ha inviato alcun atleta alle Olimpiadi di Pechino.

Questi cinque paesi promettono anche ingenti somme di denaro ai vincitori di medaglia e partecipano a questi Giochi invernali. Anche se questa promessa è stata facile da fare per la maggior parte dei paesi in questa top 5, perché le possibilità di successo olimpico sono minime.

1. Hong Kong premia l’oro con 564.000 euro

Hong Kong promette a tutti gli atleti che finiranno tra i primi otto un evento olimpico significativo. Un ottavo posto fa guadagnare 35.000 euro e questo importo sale a 564.000 euro per i vincitori dell’oro.

READ  L'Italia è un paese dove si sta bene

Il programma del governo Programma di incentivi per gli atleti è sponsorizzato da Henderson Land Group ed è destinato “per incoraggiare gli atleti di Hong Kong a ottenere risultati eccellenti”.

Hong Kong ha mai vinto una medaglia ai Giochi invernali e anche a Pechino i due delegati sciatori alpini e il ciclista di short track hanno fallito

2. La Turchia dona ai campioni olimpici monete d’oro del valore di 337.000 euro

La Turchia dona monete d’oro da 22 carati agli atleti che vincono l’oro olimpico, questo è stato registrato nel 2010 in un decreto del governo† Ogni moneta vale circa 337.000 e gli atleti che infrangono un record olimpico ne riceveranno altri 167.000.

Una tale moneta d’oro vale molto di più della medaglia d’oro olimpica stessa, perché è argento placcato oro e quindi contiene pochissimo oro vero. A prezzi correnti di oro e d’argento il costo della materia prima per una medaglia d’oro è di circa 650 euro.

La Turchia ha inviato sette atleti a Pechino ma non ha ancora vinto nessuna medaglia. a tutti i Giochi invernali per questo, secondo il CIO neanche mai successo.

3. La Malesia ha 210.000 euro per una medaglia d’oro

La Malesia regala 1 milione di ringgit malesi per una medaglia d’oro, convertita in circa 210.000 euro. Questo Programma di premiazione della vittoria sportiva è stato creato per “apprezzare gli atleti per le loro eccellenti prestazioni in eventi e tornei internazionali”.

L’importo di 210.000 euro è completamente sbalorditivo rispetto al reddito medio annuo in Malesia di meno di 15.000 euro.

Anche la Malesia non ha mai vinto una medaglia ai Giochi Invernali ea Pechino lo sono anche gli sciatori alpini Aruwin Salehhuddin e Jeffrey Webb non è riuscito.

READ  Il rapporto Usa sull'omicidio di Jamal Khashoggi

4. L’Italia stanzia 180.000 euro per ogni medaglia d’oro

L’Italia premia le medaglie d’oro secondo Eurosport con 180.000 euro

L’Italia ha vinto due volte l’oro a Pechino finora: la star dello short track Arianna Fontana ha vinto i 500 metri e Stefania Constantini e Amos Mosaner sono stati i migliori nel curling misto.

Alle Olimpiadi estive di Tokyo dello scorso anno, l’Italia ha vinto un totale di 10 medaglie d’oro e secondo Forbes un totale di circa 8 milioni di euro di premi erogati.

5. Cipro ha promesso all’unico partecipante 148.000 euro se avesse vinto l’oro

La Cyprus Sports Federation offre alle medaglie d’oro € 148.000. Ma l’unico partecipante è rimasto lontano dal podio. sciatore alpino Yianno Kouyoumdjian è arrivato 42° nello slalom gigante e si è ritirato nello slalom.

Comunque, Cipro non ha mai vinto una medaglia ai Giochi invernali.

Gli atleti olandesi ricevono 30.000 euro per la loro prima medaglia d’oro

Ireen Wüst e Kjeld Nuis possono aggiungere 30.000 euro ciascuno per le loro medaglie d’oro nei 1.500 metri di pattinaggio di velocità. Suzanne Schulting e Irene Schouten hanno entrambe vinto due volte l’oro, ma non riceveranno 30.000 euro, ma 20.000 euro per la loro seconda vittoria. Schouten ha ancora una possibilità per il terzo oro nella mass start di sabato, ma gli farà guadagnare “solo” 10.000 euro.

Con i premi che la NOC-NSF paga ai campioni olimpici, i Paesi Bassi sono dentro Sportprossimo nella fetta centrale. Gli Stati Uniti pagano somme simili. Anche i vincitori olandesi delle Olimpiadi di Tokyo la scorsa estate hanno ricevuto 30.000 euro per la loro prima medaglia d’oro.

READ  Velocità decisamente senza Matus Bero contro l'AS Roma | Calcio

LEGGI ANCHE: Pechino annuncia che ospiterà i Giochi più economici di sempre – Il costo reale è probabilmente dieci volte superiore: 33,5 miliardi di euro invece di 3,5 miliardi di euro


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *