“Rapito 44 anni fa, oggi tra i più ricchi del mondo”. Ti ricordi quel bambino? – Gratuito tutti i giorni

Francesco fredella

Rapito quasi 44 anni fa. Mauro romano, oggi potrebbe essere uno degli uomini più ricchi del mondo. La sua ormai anziana madre ha riconosciuto il volto di suo figlio, che si diceva fosse uno sceicco, in una rivista. “Abbiamo contattato questa persona, lo sceicco. Non posso dire di più “: a Storie italiane – In onda su Rai 1 il programma di Eleonora Daniele – l’avvocato Romano sgancia la bomba. “Sarai il primo a ricevere altre notizie”, dice l’avvocato. Madre Bianca è arrapata. “Gli abbiamo scritto una lettera direttamente. Inviato con ricevuta di ritorno ”, dice la madre di Mauro Romano. “Chiunque mi ha fatto questo, che ha portato lì mio figlio e lo ha consegnato in Arabia, dovrebbe dire tutta la verità. Lo perdonerei ”, disse Bianca commossa. Chi è distrutto dal dolore.

Riavvolgi. Si verifica una dichiarazione di shock. “Gestivo una sala giochi prima di essere arrestato, e tutti in paese sapevano che un uomo vicino alla famiglia Romano avrebbe rapito Mauro”, ha confessato alla giustizia un detenuto. Sua madre Bianca, dopo 40 anni, è convinta che suo figlio sia ancora vivo. La famiglia Romano ha continuato a condurre questa battaglia. “Ci sarebbe stata un’avanzata araba», Racconta l’avvocato romano che ha avuto accesso ai documenti al ministero dell’Interno.

“Dal 2008 Mauro era sospettato, dopo il rapimento da parte di questa persona vicina alla famiglia, di essere stato consegnato a due arabi”, racconta l’avvocato romano a Storie italiane. “Il padre di questo sceicco – che potrebbe essere Mauro – invita i suoi genitori biologici ad andare negli Emirati. Ma poi niente. Nessun contatto. Stessa cosa con il fratello di Mauro ”, continua l’avvocato. Il presentatore Eleonora daniele, poi conclude: “Quest’uomo potrebbe fare il test del DNA in segreto, senza clamore”.

READ  "Non ti auguriamo ..." - Tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *