Rebel Wilson costretto a ritirarsi: perché è dannoso “uscire” da qualcuno |  ADESSO

Rebel Wilson costretto a ritirarsi: perché è dannoso “uscire” da qualcuno | ADESSO

Rebel Wilson ha condiviso su Instagram venerdì di aver trovato la sua “Principessa Disney”. La notizia di una nuova relazione dovrebbe essere una cosa felice, ma ora sembra il giornale Il Sydney Morning Herald la spinge a confermare la notizia che è innamorata di una donna. Eliminare qualcuno che non è pronto a farlo è dannoso. Ma perché in effetti?

‘Outen’, che cos’è esattamente? È semplice: dici a qualcuno che qualcuno appartiene alla comunità LGBTQ+, senza il permesso della persona in questione. Quindi stai annunciando qualcosa per cui l’altra persona potrebbe non essere pronta o che non vuole affatto condividere.

“Pensavo di cercare un principe Disney, ma sembra di aver avuto bisogno di una principessa Disney per tutto questo tempo”, ha annunciato la stessa Wilson venerdì mattina di avere una relazione con Ramona Agrum. L’annuncio è stato accolto con lievi reazioni, ma durante il fine settimana si è scoperto che il “coming out” di Wilson non era del tutto volontario. Il giornale australiano Il Sydney Morning Herald scrive di aver avuto lo ‘scoop’ che Wilson è ora con una donna, ma l’attrice non era disposta a collaborare.

In una colonna, il giornalista Andrew Hornery scrive di come si è avvicinato alla squadra di Wilson dicendo che avrebbe dedicato un articolo alla sua nuova relazione. Aveva due giorni per rispondere prima che fosse pubblicato. Nella rubrica, dice che la incolpa per aver condiviso la notizia stessa con i suoi follower.

Rebel Wilson ha annunciato la sua relazione con Ramona Agrum tramite Instagram. (Foto: Instagram Rebel Wilson)


Rebel Wilson ha annunciato la sua relazione con Ramona Agrum tramite Instagram.  (Foto: Instagram Rebel Wilson)

Rebel Wilson ha annunciato la sua relazione con Ramona Agrum tramite Instagram. (Foto: Instagram Rebel Wilson)

Una saggia lezione per tutti

Secondo Philip Tijsma del COC, l’emissione di un ultimatum, in cui qualcuno è più o meno obbligato a dirgli che fa parte della comunità lhbtiq+. Il portavoce dell’associazione olandese della comunità LGBTIQ+ definisce le turbolenze sorte durante la conversazione con NU.nl una “saggezza per tutti”.

READ  Servizio alla comunità, divieto di tracciamento e addestramento richiesti contro suo figlio Glennis Grace

“Per genitori, amici o chiunque altro, è importante sapere che non dovresti mai portare fuori qualcuno. Ognuno ha il proprio processo e dovrebbe essere in grado di implementarlo a modo suo”, afferma Tijsma.

“Se vogliono farlo affatto”, sottolinea. “Una persona eterosessuale cisgender non deve mai annunciare nulla sulla propria identità, né le persone LGBTQ+. Alla fine non sei responsabile nei confronti di nessuno per questo”.

tempi spaventosi

“Le persone che non sono pronte a parlare apertamente della propria sessualità o identità di genere possono sentirsi molto insicure se qualcun altro lo fa per loro. Se qualcuno viene preso dai suoi amici a scuola, può portare a momenti ansiosi, in cui puoi essere ancora infastidito anni dopo”.

Tijsma cita anche l’esempio di Nikkie de Jager, che nel 2020 è stata costretta a condividere di essere una donna transgender, dopo aver ricevuto minacce che qualcuno sarebbe diventato pubblico. De Jager in seguito ha detto di aver lottato con un disturbo da stress post-traumatico durante il periodo intorno al suo rilascio.

De Jager è quindi allarmato dall’approccio del quotidiano australiano a Wilson. “Questo mi spezza il cuore”, ha scritto su Instagram. “Nessuno ha il diritto di cacciare qualcuno finché non è pronto. Vergognati.”

Non va bene parlare

Hornery accusa Wilson nella sua colonna ora cancellata di condividere apertamente foto di relazioni passate con uomini sui social media. Non ha finito con la sua attuale relazione con una donna. Secondo il giornalista australiano, una relazione omosessuale non è più qualcosa da nascondere, perché secondo lui l’omosessualità è ormai accettata in gran parte del mondo. Secondo lui, questo non è più un problema a Hollywood.

READ  Kate Middleton, troppo magra, indossa il cappotto che tutti dovremmo avere

Tijsma del COC afferma che la possibile mancanza di conseguenze negative per Wilson non giustifica le azioni del giornalista. “In molti casi, il coming out non è poi così male e le reazioni sono in realtà più positive del previsto. Nella comunità LGBTQ+, a volte si dice che l'”outing” è stato fatto per il bene di questa persona. Tuttavia, non va bene parlare con qualcuno contro la sua volontà”.

lunedì alle Il Sydney Morning Herald si è scusato per la colonna e ha detto che non si è mai parlato di “eliminare” l’attrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *