Ricciardo punta al suo futuro in AlphaTauri: quali opzioni sono disponibili nel 2024?

Ricciardo punta al suo futuro in AlphaTauri: quali opzioni sono disponibili nel 2024?

Daniel Ricciardo ha appreso la scorsa settimana che si sarebbe ritirato dalla Formula 1 Gran Premio d’Ungheria tornerà alla classe reale ad AlphaTauri per sostituire il licenziato Nyck de Vries. La domanda dopo i prossimi mesi sarà come sarà per il 2024.

Ricciardo ha iniziato la sua carriera in F1 dopo sei mesi nel 2011 per Hispania Racing, proprio con la Toro Rosso. Lì impressionerà abbastanza rapidamente dal 2012 per essere promosso alla grande Red Bull nel 2014. Con Daniil Kvyatt, è stato uno dei piloti che ha dovuto dimenticare Sebastian Vettel (alla Ferrari) e Mark Webber (in pensione). Si è rivelato impossibile, nonostante Ricciardo non si sia di certo comportato male. La vettura Mercedes era troppo dominante dal 2014 e la Red Bull ha dovuto competere con la Ferrari per il secondo posto nel campionato costruttori. Nel 2016 Max Verstappen si è unito a Ricciardo e tutto è cambiato. L’australiano ha iniziato a passare da leader a secondo pilota, cosa che non gli è piaciuta. Questo è uno dei motivi per cui ha deciso di partire per la Renault a fine 2018.

ANCHE INTERESSANTE: l’Alfa Romeo non funziona correttamente, ma la preparazione dell’Audi “sta andando secondo i piani”

Alla Renault, invece, avrebbe ottenuto tutto tranne quello che aveva in mente per la squadra: un campionato. Ricciardo è arrivato nono e quinto in campionato con 54 e 119 punti e si è comportato meno che alla Red Bull Racing. A fine 2020 Ricciardo è poi passato alla McLaren, dove avrebbe incontrato il leader Lando Norris. È così che si è trovato nella situazione che lo ha portato a lasciare la Red Bull in anticipo. L’avventura alla McLaren non fu quindi un successo. Ha concluso ottavo e dodicesimo in campionato con 115 e 37 punti ed è stato ben battuto da Norris. Durante la stagione 2022, Ricciardo e la McLaren sono giunti alle loro conclusioni e hanno deciso di separarsi dopo la stagione 2022. Ad esempio, dopo una deviazione considerevole e infruttuosa, Ricciardo è tornato alla Red Bull Racing per la stagione 2023 come pilota di riserva e simulazione.

READ  Ferrari, primi test a Fiorano aperti dal figlio di un grande ex

Alfa Tauro

Ricciardo aveva sempre detto che non si trattava di un addio definitivo allo sport, ma che in linea di principio sarebbe tornato alla ricerca di un posto nel 2024. L’australiano si è preso del tempo per sé e ha deciso di tornare al lavoro da marzo. Ha svolto lavori di simulazione, è stato autorizzato a guidare vetrine e rappresentare la Red Bull. Ricciardo era presente anche durante i weekend di gara, ed erano questi i momenti in cui Ricciardo si accorgeva di voler conquistare al più presto un posto in F1. Questa opportunità si è rivelata più veloce del previsto, poiché De Vries ha deluso AlphaTauri. L’olandese è stato eliminato ogni settimana dal compagno di squadra Yuki Tsunoda, dopodiché Helmut Marko e la Red Bull hanno deciso che dopo dieci gare era giunto il momento di salutarsi. Il suo sostituto: un entusiasta Ricciardo.

Obiettivo 2023

Ricciardo avrà la possibilità di mettersi in mostra due gare prima della pausa estiva (Ungheria e Belgio) e dieci gare dopo la pausa estiva. Non solo alla Red Bull Racing per un posto accanto a Tsunoda all’AlphaTauri per il 2024 o magari al posto di Sergio Pérez accanto a Verstappen per il 2024, ma anche per gli altri otto team. Ci sono parecchi contratti che scadono dopo questa stagione, quindi ci sono posti per cui lottare in quasi tutte le squadre. Questa dovrebbe essere una motivazione sufficiente per Ricciardo per dare il meglio di sé nelle prossime dodici gare. Se ciò non accade, probabilmente dovrà tornare al suo ruolo di pilota di riserva e attendere la sua prossima possibilità di sostituirlo nel 2024. Se si comporta bene, le opzioni sono molte.

READ  Il Supremo Tim van Rijthoven continua un altro round a Wimbledon

Opzioni 2024

Lo scenario da sogno di Ricciardo sarà quello di aver fatto una tale impressione dopo sei mesi buoni in AlphaTauri che la Red Bull è pronta a mandare Pérez ad AlphaTauri o sciogliere il suo contratto e mettere Ricciardo accanto a Verstappen nel 2024. Tuttavia, come Marko e il capo squadra Christian Horner hanno spesso lasciato intendere, servirà a Ricciardo una prestazione straordinaria. Restare con AlphaTauri nel 2024 è ovviamente anche un’opzione, anche se la domanda è se Ricciardo voglia farlo vista la situazione attuale della squadra. AlphaTauri subirà un importante restyling la prossima stagione, con Tsunoda praticamente l’unica cosa che ti sembrerà familiare.

Poi ci sono opzioni al di fuori di Red Bull e AlphaTauri. Ferrari, Mercedes (se Lewis Hamilton si estende), Alpine e McLaren conoscono già la loro formazione per il 2024. L’unico top team che potrebbe avere spazio per il 2024 è l’Aston Martin. Lance Stroll vedrà nuovamente scadere il suo contratto dopo questa stagione, consentendo un’apertura per Ricciardo nel team che si è sviluppato così bene nel 2023. Inoltre, c’è un posto in Alfa Romeo, Haas e Williams per i quali è ancora ricercato qualcuno oltre a Valtteri Bottas, Nico Hülkenberg e Alex Albon rispettivamente. Certamente, alla Williams sembra esserci abbastanza potenziale per formare un’opzione interessante per Ricciardo. Inoltre, ovviamente c’è sempre la possibilità che guardi al di fuori della Formula 1 e faccia una tale impressione da ricevere delle ottime offerte, ma Ricciardo ha spesso indicato che la sua attenzione è sempre sulla Formula 1 e non sulle altre classi di corse.

Conclusione

Ricciardo ha in mano il suo destino per il 2024 per le prossime dodici gare. Se non si esibirà, è probabile che il suo ruolo non sarà più importante di quello di pilota di riserva nel 2024. Se si dimostrerà in modo positivo, le porte si apriranno all’AlphaTauri e idealmente la Red Bull si aprirà per l’australiano. Inoltre, Aston Martin e Williams sembrano l’opzione migliore per un pilota come Ricciardo, che cerca una macchina con cui competere. Con Alfa Romeo, AlphaTauri e Haas questa possibilità non è molto grande nel 2024, mentre è il caso di Red Bull, Aston Martin e Williams. Insomma: se Ricciardo vuole rilanciare la sua carriera, dovrà fare colpo per conto di AlphaTauri durante le prossime dodici gare.

READ  Frenkie parla e sbatte la porta al Manchester United

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *