Rinviato il matrimonio della cantante di Volendam Maribelle

Rinviato il matrimonio della cantante di Volendam Maribelle

Maribelle Kwakman (62) e il suo fidanzato Nicolaas Streefkerk (55) non se la passano bene su tutti i fronti. E questo, mentre sembravano essere stati molto fortunati per due anni. Dopo il loro divorzio nel 2016, due anni fa è avvenuta un’inaspettata riconciliazione, che la coppia che convive a Ibiza vorrebbe vedere coronata da un’altra nota burrosa. “Ci sposiamo”, ha detto Nicholas a Story. E avevano altri piani: l’anno scorso erano impegnati ad ampliare il loro bed and breakfast. “La differenza rispetto al passato è che i nostri ospiti non dormiranno più a casa nostra, ma nei monolocali che costruiamo separatamente dalla nostra casa. Saremo impegnati con questo nel prossimo futuro.

Cerimonia soleggiata

Ma ora tutto è in pericolo. “Abbiamo posticipato il nostro matrimonio”, racconta Nicolaas a Story. “Il piano era di sposarsi il 28 gennaio presso il municipio di Edam-Volendam. Ma abbiamo deciso di non lasciare che questo continuasse. Pensiamo che sarebbe bene scegliere un momento in cui splende il sole. Nei Paesi Bassi, questa certezza è un po’ meno. Ecco perché ci sposiamo a Ibiza. Come, cosa, dove e quando, non lo sappiamo ancora. L’unica cosa certa è che il matrimonio legale avverrà a L’Aia. Deve essere fatto nei Paesi Bassi, perché siamo olandesi. Sarà molto piccolo, con solo i testimoni. Non sappiamo ancora chi siano. Ma la cerimonia e la festa si svolgeranno a Ibiza. Sarà nell’autunno del 2023. Poi sono passate le peggiori folle dell’isola, ma il tempo è ancora molto piacevole. Sarà una grande festa con tutta la nostra famiglia e gli amici dei Paesi Bassi. Nicolaas e Maribelle devono ancora trovare un posto adatto a Ibiza. “Ci sono 54 spiagge tra cui scegliere, ma bisogna prenotare anche il catering associato. Vedremo cosa ci attrae di più. Ma ci sarà sicuramente un matrimonio.

READ  Il cantante dei Pearl Jam Eddie Vedder ringrazia un medico olandese per aver ridato la voce | Musica

L’articolo continua dopo l’annuncio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *