Ronaldo vola a Dubai, nessuna quarantena al ritorno: polemica

TORINO – Il 2020 sta per finire. Un anno mai visto prima, spero insostituibile. Il ciclone Covid ha influenzato anche il mondo del calcio, tutto è stato detto su come i giocatori multimilionari hanno subito divieti e decreti. Con Cristiano Ronaldo che anche in questi eventi è stato, forse controvoglia, un cover man per tutta una serie di situazioni. Nel bene e nel male tutto ciò che riguarda CR7 Questa è una novità, dall’inizio alla fine di questo 2020, ne abbiamo sempre parlato. Ronaldo è stato il primo a decidere di lasciare l’Italia per non tornare fino al momento giusto, ancora in questi giorni il suo Natale a Dubai (dove la cerimonia di Globe Soccer Awards) è diventato un pretesto per capire la distanza tra le stelle del firmamento calcistico e le persone con i piedi per terra: molto meno vincoli sociali ad esempio, come testimonia l’allenamento al chiuso al fianco dell’amico principe Fazza. In realtà, non vi è stata alcuna violazione su quest’ultimo viaggio: al di là dell’immunità effettiva per chi ha già superato il positività Al coronavirus La durata di quanto ancora si discute in campo scientifico, Ronaldo non essendo né positivo né in contatto con positivi potrebbe lasciare l’Italia e potrà riprendere gli allenamenti quando riprenderà l’attività seguendo il protocollo che prevede i giocatori che può essere definito come “isolamento attivo”.

Guarda la gallery

Juve regina dei social: Napoli davanti a Roma e Lazio

Anno

Il 2020 resta un anno in cui Ronaldo ha saputo lasciare il segno anche oltre i gol segnati che lo hanno portato anche a superare sua maestà Pelle: 758 gol per Cristiano Ronaldo, 757 per O Rei. Già l’8 marzo CR7 aveva imposto la sua legge anche prima della fine del calcio in Italia: appena finita Juve-Inter, è volata via. Portogallo per stare vicino a Madre Dolores e comunicare che sarebbe rimasto lì in attesa degli sviluppi sull’emergenza sanitaria. Decisione presa molto prima della positività di Daniele Rugani, il primo calciatore di Serie A, dando il via alla cessazione del calcio in Italia. […]

Leggi l’articolo completo nell’edizione odierna del Corriere dello Sport – Stadio

Cristiano Ronaldo a Dubai dai Globe Soccer Awards

Guarda il video

Cristiano Ronaldo a Dubai dai Globe Soccer Awards

READ  Messi rompe con il Barcellona, ​​ora l'Inter ci crede davvero: le ragioni della speranza e gli ostacoli | Prima pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *