Scaroni (selezione italiana) conserva il talento Zana durante la prima tappa della gara Adriatica Ionica

Cristian Scaroni ha vinto la prima tappa della gara Adriatica Ionica a Monfalcone. Il pilota della nazionale italiana è stato il più veloce di un ristretto gruppo di quattro corridori.

Se questa corsa a tappe italiana è riuscita ad attirare otto formazioni WorldTour nel 2019, nel 2022 ne era rimasta solo una: solo l’Astana Qazaqstan Team si è preso la briga di andare in Italia. Di conseguenza, possiamo aspettarci una gara aperta.

La tappa è iniziata con un tratto in discesa di una settantina di chilometri, che è piaciuto così tanto a quattro corridori che hanno scelto il sentiero della lepre. Matteo Donega (Friuli), Adriano Brogi (Giotti Victoria), Federico Burchio (Work Service) e Mateo Zurlo (Zalf Euromobil) sono stati i nomi relativamente sconosciuti, che sono riusciti a pedalare con tre minuti di vantaggio.

Covili ci prova

Verso la fine della tappa, Bardiani alza il guanto di sfida nel gruppo. Non per niente, perché il loro climber Luca Covili – che ha fatto un buon Giro – aveva dei progetti. A quindici chilometri dal traguardo è scappato, seguito da Edoardo Zardini (Androni), Paul Double (Mg.K) e Veljko Stojnic (Corratec). Ma anche loro sono stati presi a cinque chilometri dal traguardo.

Un gruppo si è staccato a quattro chilometri dal traguardo, dopodiché l’italiano Scaroni ha mostrato a tutti i talloni in volata. Domenica può anche partire con la maglia di leader. Il top talent Filippo Zana è arrivato secondo al nome di Bardiani.

=https://twitter.com/race_ai/status/1533070247997087746″ data-service=”twitter”>

Risultato tappa 1 Adriatica Ionica Race 2022

Risultati alimentati da FirstCycling.com

READ  Gastronomia Pizza Italiana a La Cucina Antica Ristorante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.