scontri con la polizia e diversi rimpatri forzati

Circa 700 persone tentano di raggiungere il confine tra Messico e Stati Uniti ma già al confine con il Guatemala ci sono stati incidenti e feriti

Scontri con la polizia, 14 (4 bambini) espulsi – Secondo il quotidiano Prensa Libre, la valutazione provvisoria dei primi scontri con agenti e una quindicina di feriti, quasi tutti agenti di polizia. Dopo questi incidenti, 14 honduregni (dieci adulti e quattro bambini) sono stati riportati nel loro Paese per non aver subito i previsti controlli sull’immigrazione, mentre il resto della carovana si è diviso in piccoli gruppi cercando di avanzare verso il Messico.

Da tempo, ormai, le autorità guatemalteche hanno inasprito le condizioni di transito per i migranti in fuga negli Stati Uniti, anche a seguito delle complicazioni legate alla pandemia di Covid. Di fronte al perdurare dell’emergenza migratoria, la Casa Bianca ha concluso poche settimane fa un accordo con il governo messicano affinché i rifugiati attendano in questo Paese l’esito delle domande di visto per entrare negli Stati Uniti.


READ  Stati Uniti, Gran Bretagna, Russia, Cina e Francia si impegnano per un "futuro senza armi nucleari"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.