Serata triste con le promesse dell’Europeo: giocatori tedeschi trattati come razzisti, Italia furiosa per il gol non assegnato |  Calcio europeo U21

Serata triste con le promesse dell’Europeo: giocatori tedeschi trattati come razzisti, Italia furiosa per il gol non assegnato | Calcio europeo U21

Serata triste con le promesse dell’Europeo: giocatori tedeschi trattati come razzisti, Italia furiosa per il gol non assegnato |  Calcio europeo U21

Scene tristi dopo la prima partita della Germania nel Campionato Europeo.

A causa dei tiri sbagliati di Yousouffa Moukouko e Jessica Ngankam, la favorita del torneo non ha superato Israele. Per la sfortunata coppia, però, il peggio doveva ancora venire dopo il match.

Sono piovuti messaggi razzisti su Instagram e Twitter.

“Se vinciamo, siamo tedeschi. Se perdiamo, siamo neri e scimmie”, ha sospirato Moukoko dopo.

“Mi dispiace per Jessica, è molto triste e deluso. Ho provato a tirarlo su di morale. Siamo tutti uguali e sanguiniamo allo stesso modo. Cosa significa tutto questo? È giunto il momento di fare qualcosa al riguardo. Basta così! Dobbiamo combattere queste persone, questi idioti.

La Federcalcio tedesca ha rilasciato una dichiarazione in cui condanna fermamente le notizie.

Anche la prima grande rivolta arbitrale agli Europei è un dato di fatto.

Nella migliore partita contro la Francia, l’Italia pensava di aver pareggiato in ritardo dopo un colpo di testa di Raoul Bellanova. La palla è apparsa chiara sulla linea e anche il difensore Castello Lukeba ha apparentemente ribaltato il tentativo.

Solo l’arbitro olandese Allard Lindhout non ha concesso gol. E non c’è nemmeno il VAR presente al torneo per aiutare.

La Francia vince 2-1 grazie alle reti di Kalimuendo e Barcola.

READ  Conte-Agnelli: perché non tutte le immagini possono essere una prova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *