Sospetto di sparatoria in California trovato morto in un furgone, polizia: “il tiratore si è suicidato” | All’estero

AGGIORNAREL’uomo che si ritiene abbia sparato ad almeno dieci persone questo fine settimana dopo il capodanno cinese a Monterey Park, vicino a Los Angeles, è stato trovato morto in un furgone. Lui è Huu Can Tran, 72 anni, di origine asiatica. La polizia dice che si è suicidato mentre gli agenti si avvicinavano al furgone.

Il capo della polizia Robert Luna ha dato l’annuncio intorno alle 2:20 (ora olandese) di ieri sera in una conferenza stampa, dopo che un veicolo è stato trovato oggi a Torrance, a sud di questa città americana in California. Gli agenti hanno individuato l’auto poche ore dopo l’incidente.

Il movente del sospettato non è ancora noto. Secondo testimoni oculari, ha sparato a persone a caso in una discoteca ed è fuggito. Una ventina di minuti dopo, poco più avanti, all’Alhambra, anche lo stesso sospettato ha tentato un attentato, ma è stato respinto dai passanti e gli è stata portata via un’arma.

Domenica scorsa, il veicolo del sospetto è stato fermato dagli agenti nel parcheggio di un supermercato giapponese, dove la polizia ha sentito uno sparo provenire dall’interno del veicolo. Il furgone è stato circondato per un’ora prima che gli agenti vi entrassero. Questo è stato mostrato in filmati dei media locali. Le prove nel furgone, inclusa una pistola, hanno confermato che si trattava di Tran. La polizia crede che abbia agito da solo e non sta cercando altri sospetti.

Il capo della polizia Robert Luna lo definisce uno dei “casi più orribili” nella sua zona. Loda gli “eroi” che hanno preso l’arma del sospetto dall’Alhambra. Era un’arma semiautomatica che secondo Luna avrebbe potuto causare molte più vittime. Sette dei feriti sono ancora in ospedale, ha detto Luna.

READ  Corea del Sud: "I gatti causano 107 incendi domestici in 3 anni"

Con cinque donne e cinque uomini morti, è la sparatoria più letale da Uvalde, in Texas, lo scorso anno, quando un uomo ha sparato e ucciso diciannove bambini e due insegnanti in una scuola.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha espresso le sue condoglianze, in particolare alla comunità asiatica americana duramente colpita. Ha anche chiesto che le bandiere sugli edifici governativi vengano abbassate durante la sparatoria, che ha definito “non necessaria”.

Caccia all’uomo

La polizia ha lanciato una caccia all’uomo per l’uomo, identificato come Huu Can Tran, 72 anni, dopo che ha aperto il fuoco in una sala da ballo. Girava a caso. Dieci persone sono morte e altre dieci sono rimaste ferite. Alcuni dei feriti sono in gravi condizioni in ospedale.

Secondo lo sceriffo Robert Luna, sono arrivate notizie secondo cui il sospetto è partito in un furgone bianco. Gli ufficiali hanno trovato due di questi veicoli a poco più di 25 miglia da Monterey Park, dove è avvenuta la sparatoria. Uno era parcheggiato e si è rivelato un falso allarme. L’altro autobus è stato bloccato e circondato per oltre due ore. Le riprese dal vivo catturate da un elicottero hanno mostrato due veicoli blindati della polizia che bloccavano la parte anteriore e posteriore dell’auto.

Dopo che l’auto è stata ispezionata con i droni, agenti pesantemente armati hanno sfondato il finestrino del sedile del secondo conducente. Il filmato mostrava come un guidatore si sporgeva in avanti sul volante. Potrebbe essere il tiratore deceduto, ma la polizia deve ancora confermarlo. Secondo i media locali, durante l’accerchiamento si sono uditi degli spari. Non è chiaro se questi provenissero dallo stesso sospettato o da agenti.

READ  Le organizzazioni umanitarie sospendono il lavoro in Afghanistan dopo il nuovo regime talebano | All'estero

Il dipartimento di polizia di Los Angeles ha rilasciato una serie di foto del tiratore durante la ricerca. Raffigura un uomo di origine asiatica, vestito con un cappotto nero e con un cappello in testa. La sua età era stimata tra i 30 ei 50 anni. La polizia afferma nel rapporto che quest’uomo è probabilmente coinvolto anche in un altro incidente in un altro nightclub quindici minuti dopo. Qui voleva entrare con la sua arma, ma i passanti sono riusciti a prendergliela dopo una colluttazione, dopodiché è fuggito, ha raccontato in conferenza stampa lo sceriffo Robert Luna.

‘completamente casuale’

Il panico si è diffuso dopo la prima sparatoria. Seung Won Choi, proprietario di un ristorante di barbecue di pesce vicino alla sala da ballo, ha detto al Los Angeles Times che tre persone si sono precipitate a casa sua in preda al panico e gli hanno urlato di chiudere a chiave la porta. Erano fuggiti da un uomo che aveva aperto il fuoco in una sala da ballo. Avrebbe avuto con sé munizioni per ricaricare il suo fucile semiautomatico.

Wong Wei, che vive nelle vicinanze, ha detto al giornale che la sua ragazza era nel bagno della sala da ballo quando è iniziata la sparatoria. “Quando è uscita, ha visto un uomo armato e tre corpi”. La donna è fuggita dal fidanzato. Wei in seguito apprese dagli amici che il tiratore sembrava sparare indiscriminatamente con una pistola a canna lunga.




Reuters

© REUTERS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *