Unchained Swiatek trae vantaggio dal tennis femminile: “È una specie di macchina” |  ADESSO

Unchained Swiatek trae vantaggio dal tennis femminile: “È una specie di macchina” | ADESSO

Con 32 vittorie consecutive e cinque titoli WTA consecutivi, Iga Swiatek sta rapidamente diventando la nuova bandiera del tennis femminile. Come il 21enne polacco è diventato il miglior tennista del mondo fuori dai riflettori e con l’aiuto di uno psicologo dello sport. “Solo Robert Lewandowski è più popolare in Polonia.”

Uno sguardo abbattuto, seguito da un applauso rassegnato. Danka Kovinic non ce la fa più quando osserva nel terzo round del Roland Garros come una palla dura di Swiatek cade esattamente sulla linea. Più avanti nel secondo set, il montenegrino fa tremare il numero uno del mondo, ma niente di più.

Kovinic è ancora una volta vittima della spinta sconfinata di una giocatrice che vuole mostrare al mondo quanto è brava ora che è finalmente sotto i riflettori. Vincere è un eufemismo tra l’altro; Swiatek è più dell’overclass. Ha vinto 22 delle ultime 24 partite senza perdere un set. Quest’anno è già su sedici cosiddetti “bagel” (vincendo un set con 6-0).

“È come una macchina in pista”, dice l’ex tennista Kristie Boogert, commentatrice del Roland Garros per Eurosport. “È super frustrante essere 6-0 quando non ti senti come se fossi stato buttato fuori pista. Così è Swiatek. È fantastica nel mettere quei paraocchi sulla strada giusta e andare lì”.

Con un padre olimpico – Tomasz Swiatek ha gareggiato alle Olimpiadi come vogatore nel 1988 – una vita sportiva al top non era mai lontana. Anche la sorella di Swiatek, Agata, ha avuto una carriera come tennista professionista, ma alla fine ha scelto di studiare medicina e ha visto come sua sorella minore ha percorso la strada verso la vetta del mondo.

“Il sostegno di suo padre è stato molto importante per Swiatek”, ha detto la giornalista polacca di tennis Dominika Pawlik di WP Sportowe Fake† “Ha davvero stimolato i suoi figli a intraprendere una carriera sportiva di alto livello. Prima di compiere diciotto anni, Iga aveva già ricevuto buoni consigli, come uno psicologo, un allenatore e un compagno di allenamento. Queste persone sono state determinanti per il successo di la sua carriera fino ad ora”.

Psicologo sportivo membro chiave del team Swiatek

La trasformazione da talento a campione del mondo non è stata fluida in Swiatek. Anche dopo il suo titolo da junior a Wimbledon nel 2018, la polacca ha scoperto che i suoi coetanei dei principali paesi del tennis avevano maggiori probabilità di ricevere wildcard nei tornei rispetto a lei. “Sentivo che fosse più difficile per me avere successo come professionista. È stato frustrante”, ha detto di recente Swiatek in una chat con Il guardiano

La svolta finale è seguita nel 2020, quando ha ottenuto la sua prima vittoria in un torneo al Roland Garros di punto in bianco senza perdere un set. Ha ridotto l’immagine fugace rimanendo in cima, ma anche le grandi aspettative hanno avuto il loro pedaggio. Più di una volta Swiatek ha fatto scorrere le lacrime, come l’anno scorso dopo le sconfitte alle Olimpiadi e alle Finali WTA.

Quest’anno riesce a mantenere meglio la sua compostezza in pista, grazie a Daria Abramowicz. Lo psicologo sportivo polacco lavora da anni con Swiatek ed è forse la persona più importante nel loro staff tecnico. “Ha assunto il suo psicologo a tempo pieno l’anno scorso, quindi ora partecipa a quasi tutti i tornei”, spiega Boogert. “Da allora Swiatek è diventato incredibilmente forte mentalmente e si vedono meno esplosioni emotive”.

Abramowicz è tornato utile alcuni mesi fa, quando Swiatek è diventato il numero uno del mondo dal nulla quando Ashleigh Barty ha interrotto bruscamente la sua carriera. Swiatek ha detto in una conversazione con BBC Sport che ha “pianto per quaranta minuti” quando ha sentito che l’australiano si sarebbe fermato.

“Il suo psicologo è stato ancora una volta molto importante per lei sottolineando che nient’altro è cambiato. I lavori sono gli stessi ed è rimasta la stessa tennista. Ci sono state un bel po’ di critiche perché Swiatek ha più o meno preso la posizione di numero uno .ma se vedi quanto è dominante. Mentalmente, è semplicemente molto forte”, ha detto Boogert.

Anche nella sua partita del quarto turno al Roland Garros contro la cinese Zheng Qinwen, che le ha dato una sconfitta per set per la prima volta da molto tempo, Swiatek è rimasta calma con piccoli trucchi. “Non sapevo cosa stavo sbagliando”, ha detto il polacco a fine partita: 6-7(5), 6-0, 6-2. “Ecco perché ho scelto di lasciare da parte l’aspetto tecnico e di cantare una canzone di Dua Lipa. Non era la prima volta. Canto sempre qualcosa”.

Iga Swiatek con la sua psicologa sportiva Daria Abramowicz, una delle persone chiave della sua squadra.


Iga Swiatek con la sua psicologa sportiva Daria Abramowicz, una delle persone chiave della sua squadra.

Iga Swiatek con la sua psicologa sportiva Daria Abramowicz, una delle persone chiave della sua squadra.

Foto: Getty Images

“Non c’è più nessuno che possa minacciare Swiatek”

A causa del dominio senza precedenti di Swiatek, la domanda è chi può competere con lei a lungo termine. Barty si è ritirato, Serena Williams è stata fuori per quasi un anno e diverse vincitrici del Grande Slam Naomi Osaka e Simona Halep hanno lottato con la loro forma per un po’ di tempo.

READ  Arancio ancora in testa: la maglia gialla Vos è la più veloce nello sprint di Rosheim | Tour de France Donne 2022

“Al momento non ci sono altre stelle del tennis che possono minacciarla”, afferma Pawlik. “Sa esattamente come sfruttare le debolezze dei suoi avversari. Inoltre, Swiatek diventa più matura e coerente ad ogni torneo. Se rimane in forma, può rimanere al top per molto tempo”.

Boogert pensa che il personaggio di Swiatek parli da solo. “Swiatek è una ragazza modesta a cui non mancheranno le scarpe così in fretta. Ha dovuto costruire la sua carriera da sola e quindi ha una forte fiducia nelle proprie capacità. È solo quando perde il controllo dell’aspetto mentale che può ottenere molto irrequieta Quindi la stessa Swiatek è il suo più grande avversario”.

Nel suo paese d’origine, la Polonia, le transazioni di Swiatek sono ora strettamente monitorate. La sua partita del quarto turno contro Zheng a Eurosport è stato il programma televisivo più visto in Polonia quel giorno, con una media di 1,1 milioni di telespettatori. Mercoledì pomeriggio, i suoi fan potranno nuovamente sedersi davanti alla metropolitana, quando l’orgoglio del Paese affronterà l’americana Jessica Pegula nei quarti di finale.

“C’è molto interesse per Swiatek in Polonia”, sottolinea Pawlik. “Quando ha preso parte alla Billie Jean King Cup ad aprile, gli spalti di Radom erano gremiti di fan. Molte persone chiedono anche dove poter vedere le sue partite dal vivo. Si può tranquillamente affermare che, dietro Robert Lewandowski, lei è una delle atleti più popolari in Polonia”.

Titoli Iga Swiatek nel 2022

  • Torneo WTA 1000 a Doha
  • Torneo WTA 1000 a Indian Wells
  • Torneo WTA 1000 a Miami
  • Torneo WTA 500 a Stoccarda
  • Torneo WTA 1000 a Roma

Iga Swiatek affronterà l’americana Jessica Pegula nei quarti di finale.


Iga Swiatek affronterà l'americana Jessica Pegula nei quarti di finale.

Iga Swiatek affronterà l’americana Jessica Pegula nei quarti di finale.

Foto: Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *