Verstappen vince il GP di Francia e finisce in Coppa del Mondo per il ritiro di Leclerc |  ADESSO

Verstappen vince il GP di Francia e finisce in Coppa del Mondo per il ritiro di Leclerc | ADESSO

Max Verstappen ha fatto un buon lavoro domenica al Circuit Paul Ricard nella caccia al suo secondo titolo mondiale. Il pilota della Red Bull ha vinto lui stesso il Gran Premio di Francia in condizioni afose, mentre il suo più grande concorrente Charles Leclerc si è ritirato.

Il secondo posto è andato a Lewis Hamilton, che ha guidato un Gran Premio con la sua Mercedes per la 300esima volta. George Russell ha completato la festa per la sua squadra con un terzo posto. È stata la prima volta in questa stagione che due piloti Mercedes sono saliti sul podio.

Con la sua settima vittoria stagionale, Verstappen torna a quota 233 punti. Ha un ampio vantaggio di 63 punti su Leclerc, che rimane secondo ma vede Sergio Pérez, tra gli altri, avvicinarsi. Il messicano chiude il quarto posto in Francia con 163 punti.

Il compagno di squadra di Leclerc, Carlos Sainz, è arrivato quinto dopo una partenza posteriore e un pit stop in ritardo. Fernando Alonso è arrivato sesto nell’Alpine.

Risultati GP di Francia:

  • 1. Max Verstappen (Red Bull Racing) – 1.30.02.112
  • 2. Lewis Hamilton (Mercedes) +10587
  • 3. George Russell (Mercedes) +16.495
  • 4. Sergio Perez (Red Bull Racing) +17.310
  • 5. Carlos Sainz (Ferrari) +28.872
  • 6. Fernando Alonso (Alpino) +42.879
  • 7. Lando Norris (McLaren) +52.026
  • 8. Esteban Ocon (Alpino) +56.959
  • 9. Daniel Ricciardo (McLaren) +1.00.372
  • 10. Lance Stroll (Aston Martin) +1.02.549

Le possibilità di vittoria di Leclerc finiscono con un colpo

Con un tonfo nelle pile di pneumatici sul Circuito Paul Ricard, le possibilità di vittoria di Leclerc si sono esaurite. Il monegasco della Ferrari, popolare tra il pubblico francese, era in testa quando si verificò il disastro.

READ  Hamelin Prog, Bagnaia domina le libere. Dopo la Ducati Vinales e Marc Marquez - la Repubblica

Leclerc ha appena respinto un attacco prolungato di Verstappen. L’olandese non è riuscito a superare in astuzia la Ferrari che aveva lasciato la pole, nonostante un surplus di velocità massima. Verstappen è quindi andato ai box per un pit stop relativamente presto al tredicesimo giro.

La Ferrari ha tenuto fuori Leclerc per un po’, dopodiché le cose sono andate male. Alla curva 11, la parte posteriore della sua auto è andata in frantumi ed è andato in testacoda in avanti tra un mucchio di pneumatici. “Noooooo”, gridò Leclerc frustrato. Ha suggerito che il suo pedale dell’acceleratore era bloccato, ma in seguito ha detto di aver commesso un errore lui stesso.

Verstappen eredita il comando

La safety car è entrata in pista, permettendo a molti piloti di fermarsi. Entrambi i piloti Mercedes si sono tuffati, così come Pérez e Sainz, che partivano nelle retrovie. Aveva iniziato con le gomme dure ed era passato alle medie. Quando ha iniziato, la sua squadra lo ha mostrato anche davanti a una Williams. Di conseguenza, ha dovuto frenare molto. Questo è costato allo spagnolo una penalità di cinque secondi.

Verstappen ha ereditato il vantaggio e da lì l’ha ottenuto relativamente facilmente. Hamilton era al secondo posto ma non poteva rappresentare una minaccia per il suo vecchio rivale. Il Limburger ha controllato il distacco e si è preparato per una lunga corsa fino al traguardo. Anche Hamilton non aveva nulla da temere da dietro.

Charles Leclerc nelle pile di gomme.


Charles Leclerc nelle pile di gomme.

Charles Leclerc nelle pile di gomme.

Foto: Via Play

Sainz, Pérez e Russell lottano per l’ultimo posto sul podio

Sainz si è fatto strada superando Russell e Pérez, mentre la sua squadra lo ha bombardato con ogni sorta di domande sulla strategia. Infine, lo spagnolo ha effettuato la sua seconda sosta, per un nuovo treno di gomme medie. Più tardi ha impostato il miglior tempo sugli orologi,

READ  Wevers fa un ritorno internazionale al Campionato Europeo di Ginnastica: "Speciale a 31"

Russell e Pérez, nel frattempo, hanno litigato, con i due anche entrati in contatto tra loro. Il britannico e il messicano si sono incolpati a vicenda, mentre i funzionari di gara hanno deciso che non era necessaria alcuna indagine.

Dopo una breve interruzione da parte della safety car virtuale, Russell ha comunque superato Pérez. È successo tutto molto dietro Verstappen, che ha guidato con negligenza verso la vittoria.

Il prossimo Gran Premio è tra una settimana all’Hungaroring di Budapest.

Classifica Coppa del Mondo dopo 12 dei 22 Gran Premi:

  • 1. Max Verstappen (Red Bull Racing) – 233 punti
  • 2. Charles Leclerc (Ferrari) – 170 punti
  • 3. Sergio Perez (Red Bull Racing) – 163 punti
  • 4. Carlos Sainz (Ferrari) – 144 punti
  • 5. George Russell (Mercedes) – 143 punti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *