Voglia di vacanza?  Questa regione italiana paga i trasporti pubblici e i musei se soggiorni un fine settimana

Voglia di vacanza? Questa regione italiana paga i trasporti pubblici e i musei se soggiorni un fine settimana

Tramite Editoriale in linea


La regione si trova nel nord-est del paese e quindi riceve relativamente pochi turisti, soprattutto rispetto al resto d’Italia. Non ottimale per l’economia locale e quindi l’ente turistico vuole fare di tutto per attirare più visitatori in Friuli Venezia Giulia.

Fuga italiana

Tanto meglio per loro e tanto meglio per i viaggiatori che vogliono scoprire la regione. Se soggiorni almeno due notti in uno degli hotel convenzionati, puoi contare su numerosi vantaggi. In primo luogo, il tuo viaggio di andata e ritorno in treno da Latisana-Lignano-Bibione, Cervignano-Aquileia-Grado, Aeroporto di Trieste, Trieste Centrale o Udine e per Trieste, Udine, Grado o Lignano Sabbiadoro sarà interamente rimborsato. In secondo luogo, i turisti ricevono una tessera che non solo consente loro l’uso gratuito dei mezzi pubblici, ma anche l’accesso gratuito a molti musei e altre attività della zona.

Non sai cosa fare in Friuli-Venezia Giulia? Ebbene, la zona è proprio tra mare e montagna, quindi ce n’è per tutti i gusti. Che tu abbia voglia di un tuffo rinfrescante, di una giornata alle terme o di una bella passeggiata nella natura: tutto è possibile. La promozione durerà fino al 31 maggio, per maggiori informazioni potete visitare il sito web della regione.

READ  Novak Djokovic guadagna finalmente la sua prima vittoria in un torneo del 2022 a Roma | Tennis


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *