WhatsApp, regole sulla privacy rinviate di tre mesi: ecco perché – Multiplayer.it

Nuovo regole sicuro privacy annunciato da WhatsApp non verranno applicati nei prossimi giorni, ma lo sono stati rinviato di tre mesi. Perché?

Dopo un momento brillante, culminato con il numero record di chiamate dello scorso anno, WhatsApp sta attraversando un periodo di crisi che ha visto un aumento rapidissimo dei suoi competitor, soprattutto Telegramma e Segnale, a seguito della comunicazione delle nuove condizioni d’uso.

Come spesso accade, alcuni movimenti vengono interpretati male e innescano una reazione a catena tra gli utenti. WhatsApp è quindi convinta che le nuove regole debbano essere spiegate meglio, ed è per questo che ha deciso di impiegare più tempo.

Le indagini condotte anche dal Garante Privacy, però, dipingono un quadro abbastanza chiaro e poco interessante: l’intenzione di WhatsApp sarebbe quella di consentire alle aziende di archiviare le conversazioni con gli utenti. profilazione a fini pubblicitari.

Tuttavia, dobbiamo capire qual è il reale impatto di queste nuove regole sull’utente medio, soprattutto perché non dovrebbero applicarsi all’interno dell’Unione europea. Lo scopriremo, a quanto pare, dal 15 maggio.

READ  Pechino ricorda alle banche: stop alle criptovalute. Bitcoin e Tether al minimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *