Wieffer è contento del suo debutto di base, ma vede anche margini di miglioramento

Wieffer è contento del suo debutto di base, ma vede anche margini di miglioramento

Mats Wieffer ha fatto il suo esordio fondamentale con il Feyenoord giovedì sera ed è stato subito importante per la squadra di Rotterdam. Il centrocampista ha segnato un gol, fornito un assist e fatto anche una buona impressione. Tuttavia, ci sono ancora aree di miglioramento, afferma Wieffer.

Nel complesso, il centrocampista è contento della partita di coppa contro il PEC Zwolle. “Penso di aver giocato bene”, ha detto Wieffer a ESPN. “Dopo 70 minuti il ​​mio serbatoio era abbastanza vuoto, ma penso che oggi abbiamo giocato bene come squadra. Penso che forse avremmo dovuto segnare un altro gol perché abbiamo impiegato molto tempo per decidere. Poi, stai rendendo le cose un po’ più facili per te stesso.”

Il Feyenoord all’inizio è rimasto indietro, ma ha riguadagnato il vantaggio abbastanza rapidamente. ”Alla fine sono soddisfatto. Il PEC segna naturalmente quel gol mondiale all’inizio e poi sai che può essere dura “, ha continuato Wieffer. “Penso che recupereremo bene dopo questo e giocheremo bene. Abbiamo creato tante occasioni, ma alla fine deve andare più veloce. Se hai visto la partita, penso che il risultato avrebbe potuto essere un po’ più grande”.

Il gol di Wieffer è stato un ticker, ma pochi istanti dopo il portiere del PEC Zwolle Mike Hauptmeijer ha tenuto fuori dalla porta un colpo di testa da centrocampo in modo fenomenale. “Si haha! È stato davvero un salvataggio mondiale, stava arrivando all’incrocio”, ride Wieffer. “Beh, ho segnato un gol e dato un assist, quindi sono contento e molto soddisfatto. Danilo non ha centrato il suo obiettivo, l’ha detto prima, ma penso che ne sia contento, ahah”.

READ  Il capriccio di Christian Eriksen fa esplodere lo stadio in un duello con Weghorst

Il centrocampista sapeva già mercoledì pomeriggio, come il resto dell’Olanda, che sarebbe partito titolare. “Non ero molto nervoso, so cosa posso fare. Se faccio quello che devo fare, dovrei stare bene. Ho ancora quella sensazione, quindi non ero necessariamente nervoso.” Nonostante il suo buon gioco, Wieffer ha anche alcune aree di miglioramento: “Soprattutto negli spazi piccoli e posso guardarmi meglio intorno: scansiona dove sono i miei compagni di squadra. Oggi è andata bene, ma il rinforzo radicale e condizionale sono le mie aree di miglioramento. Ho già lavorato su quest’ultimo, ho avuto un programma dal nostro trainer e ho fatto dei passi fisici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *