Willem II retrocesso dall’Eredivisie nonostante la vittoria | Calcio

Estremamente sorprendente è il sedicesimo posto finale di Heracles Almelo, battuto internamente dallo Sparta Rotterdam (1-3), e deve quindi entrare negli spareggi promozione/retrocessione. Oltre al Fortuna, anche lo Sparta, che prima era ancora in pericolo di retrocessione, si è assicurato la sopravvivenza.

Il Willem II ha dato il tono al sanguinoso pomeriggio di retrocessione andando in vantaggio all’8′ della partita casalinga contro l’FC Utrecht con un gol di Jizz Hornkamp. Willem II approfitta di un errore di costituzione della squadra locale e ne approfitta all’improvviso. Per Hornkamp è stato il quarto gol in tredici partite. Abbastanza nella media per l’attaccante che è stato sostituito a gennaio dall’FC Den Bosch e che ha subito dovuto lavorare sodo.

I tifosi del fanatico Willem II avevano chiesto alla dirigenza del club di non suonare in anticipo la canzone tradizionale del club “Hup Willem II, i duri” per non interrompere la preparazione della partita, richiesta che è stata rispettata. I fanatici sostenitori di Tilburg hanno fornito un calderone da strega nello stadio Willem II.

Zian Flemming ha preso in carico lo 0-1.

Zian Flemming ha preso in carico lo 0-1.

A causa del vantaggio iniziale di Willem II, Fortuna, che ha iniziato come numero 16, è praticamente caduto sotto la linea rossa. Il Willem II è praticamente andato ai play-off, mentre lo Sparta è rimasto al quindicesimo posto.

Il quadro è cambiato quando anche Fortuna Sittard ha preso il comando cinque minuti dopo Willem II. Mercoledì scorso, all’allenatore Sjors Ultee è stato negato l’accesso al trio squalificato Zian Flemming, Mats Seuntjens e Deroy Duarte contro il Vitesse. È stata una perdita enorme. A Nijmegen, il trio era tornato nell’XI titolare. Per Flemming era già il dodicesimo gol stagionale. Nelle ultime settimane in particolare, la sua importanza è stata enorme con sei gol e un assist nelle ultime sei partite.

A causa del vantaggio di Fortuna, i pannelli sono scesi di nuovo. Nonostante il vantaggio, Willem II era di nuovo praticamente 17°, lo Sparta è caduto al punto degli spareggi mentre Fortuna è salito al 15° posto virtuale.

Poco prima dell’intervallo, lo Sparta Rotterdam ha seguito l’esempio dei due grandi concorrenti. Nel duello diretto con Heracles Almelo, anch’esso minacciato di retrocessione, la squadra di coach Maurice Steijn è passata in vantaggio via Arno Verschueren poco prima dell’intervallo. Di conseguenza, lo Sparta, che ha dovuto perdere il supporto dei propri tifosi ad Almelo per motivi di sicurezza dello stadio, ha spinto i padroni di casa al sedicesimo posto, il che si traduce nella partecipazione agli spareggi promozione/retrocessione. Heracles non retrocesse dalla sesta giornata, quindi lo stress gli urlava in gola all’Almelo, dove hanno già vissuto una stagione ricca di eventi dolorosi. Ad esempio, Ismail Azzaoui e Kaj Sierhuis sono rimasti gravemente feriti e Rai Vloet ha dovuto essere licenziato sul posto dopo aver causato un incidente mortale e all’Erve Asito sono stati riscontrati errori di costruzione.

Anche contro lo Sparta i pronostici non erano favorevoli ai padroni di casa. Heracles pensava che gli sarebbe stato assegnato un rigore quando lo Spartan Aaron Meijers ha messo la palla in mano nell’area, ma l’arbitro Danny Makkelie ha stabilito che un fallo di mano non punibile con grande dispiacere dei tucker.

immagini

Lo Sparta ha difeso con tutte le sue forze dopo l’intervallo, mentre Eracle cercava sempre più disperatamente l’attacco. In un solo focolaio di Sparta, tuttavia, fu colpito. Joeri de Kamps ha messo Meijers davanti al portiere e ha segnato bene contro Lennart Thy: 0-2. E pochi istanti dopo, Mario Engels ha addirittura segnato 0-3, completando la favola di Steijn. Sotto il nuovo allenatore, lo Sparta ha preso dieci punti nelle ultime quattro partite e con questo Steijn ha assicurato che sarà attivo con lo Sparta in Eredivisie la prossima stagione.

Lo svantaggio di 3-0 è stato difficile ad Almelo, dove il pubblico ha gridato “Vergognati” alla propria squadra. Con questo punteggio nel proprio gioco, Heracles poteva solo sperare che NEC avrebbe segnato contro Fortuna. Questa speranza è stata rafforzata anche a Tilburg, dove anche il Willem II ha terminato 3-0 dopo l’intervallo grazie a un gol di Driess Saddiki e un autogol del centrocampista dell’FC Utrecht Joris van Overeem.

I tre gol del Willem II non aiutano il club di Tilburg.

I tre gol del Willem II non aiutano il club di Tilburg.

In gioco c’era anche il pareggio tanto ardentemente voluto da Eracle e Willem II, perché nella ripresa NEC-Fortuna si trasformò in un duello estremamente unilaterale, in cui Fortuna non poteva che fermarsi e NEC sviluppava una legione pericolosa. Tuttavia, con il difensore greco Dimitrios Siovas come roccia e grazie a un buon portiere Yanick van Osch, Jonatha Okita, Ali Akman e il sostituto Javier Vet, tra gli altri, non sono riusciti a far entrare la palla. NEC era quasi ottavo e doveva vincere per assicurarsi uno spareggio, ma la gente di Nijmegen si stava mordendo i denti all’urgenza di sopravvivere di Fortuna.

READ  Calciomercato Roma, Abraham per il dopo Dzeko

Lo stemma d’oro della partita contro i Go Ahead Eagles, Ibrahim Cissoko, non ha potuto cambiarlo, anche se ha causato molte minacce con il suo sostituto. A Nijmegen è rimasto agghiacciante fino all’ultimo secondo del recupero, dato che un pareggio nel finale avrebbe visto il Fortuna perdere il corpo in extremis ed essere retrocesso subito. Quel pareggio del NEC è stato molto vicino nei tempi di recupero, a cui si è unito il portiere Mattijs Branderhorst, ma Flemming ha prima parato sulla linea di porta su una scommessa di Elayis Tavsan e subito dopo Lisandro Semedo ha preso una scommessa dalla linea di porta.

E così Fortuna si è assicurata un altro anno di calcio in Eredivisie sulle gengive ei Limburgers hanno fatto precipitare entrambi i Willem II vincendo 3-0 dall’ex allenatore della Fortuna Kevin Hofland e Heracles perdendo 3-0 in lutto.

Rabbia contro Eracle per mancanza di rigore e post gara

La rabbia era alta con Heracles Almelo dopo l’ultimo round in Eredivisie. La squadra di coach Frank Wormuth ha perso 3-1 contro lo Sparta Rotterdam sul proprio prato artificiale e quindi deve entrare negli spareggi promozione/retrocessione come numero 16 della classifica. I tifosi arrabbiati si sono poi radunati fuori dall’ingresso principale dello stadio, dove hanno parlato con la direzione del club.

Anche Wormuth, che si trasferirà all’FC Groningen dopo questa stagione, era arrabbiato. Il tedesco pensava che Heracles avesse guadagnato un rigore poco dopo l’intervallo quando il difensore dello Sparta Aaron Meijers ha raccolto la palla sulla sua mano. Il pallone quindi gli ha sfiorato la coscia ed è per questo che il VAR ha informato l’arbitro Danny Makkelie che non si trattava di un rigore.

«Ma ovviamente è conveniente, non è vero?» disse Wormuth. ESPNdopo aver visto le immagini televisive. “Ho detto molte volte che dobbiamo accettare le decisioni arbitrali. Ma avrebbe potuto cambiare il gioco, avrebbe dovuto essere un rigore. Meijers ha fatto una conferenza diversa. ‘Non ho visto arrivare la palla’, ha detto la sinistra- dietro lo Sparta. “La palla è sicura al 100% sul mio ginocchio e quindi sul mio braccio. Quindi la regola è che non è una sanzione. Non potevo proprio farne a meno, altrimenti avrei tirato fuori il braccio.

READ  Ferrari, avvertimento a Carlos Sainz da un ex collaudatore

Heracles deve ora imporre una permanenza più lunga in Eredivisie tramite i play-off. “Ho immediatamente detto ai ragazzi nello spogliatoio che dovevano mostrare carattere, questo è quello che gli viene chiesto di fare ora”, ha detto Wormuth. “Abbiamo quattro partite per quello”.

I difensori Vriends e Auassar elogiano lo spirito di squadra dello Sparta

I difensori dello Sparta Rotterdam Adil Auassar e Bart Vriends hanno elogiato lo spirito di squadra della loro squadra dopo il successo dell’app in Eredivisie. Lo Sparta ha vinto 3-1 in casa dell’Heracles e ha concluso la stagione al quattordicesimo posto. Gli Almeloërs hanno chiuso sedicesimo e devono giocare gli spareggi contro la retrocessione. “È stata una stagione difficile, ma possiamo ancora costruire sullo spirito di squadra e sulla passione”, ha detto Vriends ESPN

Auassar ha parlato di una vittoria sul suo italiano. “Abbiamo finito subito il contatore e abbiamo donato poco. Nel primo tempo solo un tiro sulla traversa. È stata una grande prestazione di squadra. »

Nonostante il vantaggio nell’intervallo, non è stato facile per lo Sparta. “Abbiamo sentito che tutti erano favorevoli, ha aumentato la pressione”, ha detto Auassar. Vriends: “Sarebbe stato bello se gli altri ci avessero aiutato, ma dovevamo fare tutto da soli. Le ultime settimane sono state fantastiche, ne sono molto felice.

Willem II retrocesse con il maggior numero di punti

Willem II ha fallito in Eredivisie con 33 punti. Per la prima volta dall’introduzione del sistema a tre punti, un club con un numero così alto è stato retrocesso direttamente dalla massima competizione calcistica olandese. Il Willem II era a 3 punti dall’FC Groningen, che ha concluso al dodicesimo posto e aveva ancora la possibilità di raggiungere gli spareggi per il calcio europeo nella fase finale.

Secondo l’agenzia di dati Gracenote, il vecchio “record” era di 29 punti. Con questo numero, FC Volendam (2008-2009) e Roda JC (2013-2014) sono retrocesse dall’Eredivisie.

Per molto tempo solo il numero 18 è retrocesso direttamente dall’Eredivisie; le squadre che si sono classificate al sedicesimo e diciassettesimo posto avrebbero dovuto partecipare agli spareggi. Da qualche anno retrocesso direttamente anche il numero 17, il numero 16 deve andare sul sicuro attraverso gli spareggi promozione/retrocessione.

PEC Zwolle (27 punti) e Willem II (33) sono retrocessi nella Kitchen Champion Division in questa stagione. Heracles Almelo (34) raggiunge gli spareggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.