Zaniolo e l’ex incinta, le parole di mamma Francesca Costa

Francesca Costa è intervenuta a “Radio Radio” per parlare della gravidanza dell’ex, Scaperrotta. E sulla nuova relazione: “Non siamo d’accordo, siamo preoccupati che qualcuno voglia rovinare la propria carriera”

Qualche giorno fa Nicolò Zaniolo, dopo aver parlato con la Gazzetta, ha chiesto il silenzio sulla sua vita privata e per alcuni giorni si è ritenuto soddisfatto. Oggi, invece, la madre Francesca e il suo agente, Claudio Vigorelli, hanno parlato a “Radio Radio” dove, poco prima, aveva parlato anche il giornalista Gabriele Parpiglia, che aveva intervistato una zia di Sara Scaperrotta (l’ex de Zaniolo) nei giorni scorsi e aveva svelato i dettagli della frattura tra i due ragazzi. “Dopo aver letto e sentito tutto questo oggi – le parole di Francesca Costa – ho deciso di parlare. Non è vero che Sara è stata cacciata di casa come dice questa zia, è uscita dopo aver rotto con Nicolò perché la casa era di mio figlio ed era normale che tornasse a casa. Mi ha bloccato su Instagram, con mio figlio hanno bloccato, ma noi l’abbiamo trattata come una ragazza ”. In questa (triste) storia di oggi, Sara aspetta un bambino da Zaniolo dopo aver già interrotto una gravidanza a febbraio: “È vero, lo confermo, ed era contenta di questa scelta perché diceva che non era pronta. Adesso c’è un altro figlio di mezzo, Nicolò si prenderà cura di lui materialmente e con l’affetto di un padre, ma non ama più la ragazza. Quando ha chiamato per raccontarci della sua gravidanza, era disperato e ha gridato: “Ho bisogno di te”. E siamo corsi a Roma da La Spezia ”.

READ  Toro, altro caso: c'è il nono positivo, oggi il posticipo del match contro il Sassuolo

Altri dettagli

Francesca Costa ha poi rivelato che Zaniolo ha scelto di lasciare la casa affittata da Totti per non “scappare da Sara ma senza fortuna dopo due infortuni lì” e ha ammesso di non approvare la storia con Madalina Ghenea. : “Non siamo d’accordo con il rapporto che ha con questa donna, che è un po ‘più piccola di me. Cerchiamo con tutti i mezzi di farlo riflettere, purtroppo è fuori e non lo facciamo non possiamo fare niente, abbiamo paura che qualcuno voglia rovinargli la carriera, cerchiamo di seguirlo 24 ore su 24. Nicolò non è facile da gestire ”.

Persone

Per riportare la calma (durante la diretta anche i toni erano eccitati), Claudio Vigorelli, agente del giocatore, riflette: “Questa situazione è molto tumultuosa perché è un giocatore importante. Nicolò ha deciso di esprimere il suo pensiero esprimendosi in pieno giorno con le parole del 30 dicembre, ha voluto far vedere che lui è lì, mentre su tutto il resto siamo caduti di cattivo gusto e vorrei che fosse finisce qui. La Roma è contenta di come si allena, le parole di Fonseca ci rendono felici, il ragazzo deve ricominciare a pensare al campo, ha come al solito debolezze esterne, ha bisogno di ritrovare serenità . Non sono a conoscenza – ha aggiunto – dell’irritazione dei rom, non ho ricevuto nessuna chiamata in tal senso. Non avevo informazioni diverse ”. La speranza, sua e di tutti a Trigoria, è che ora cala davvero il silenzio su questa storia. Perché c’è un’eredità del calcio italiano da recuperare e tutelare e una piccola vita che nascerà tra pochi mesi.

READ  Kjaer: "Vorrei chiudere la mia carriera al Milan. Su Ibrahimovic .."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *