1.367, 13 morti. In volo in Lombardia e Toscana

1.367, 13 morti. In volo in Lombardia e Toscana

La situazione coronavirus in Italia con sede bollettino del 26 agosto 2020. io nuovo contagio nelle ultime 24 ore sono 1.367 (contro 878 di ieri). È la cifra più alta dall’inizio di maggio. I morti sono 13, contro i 4 di ieri. I tamponi sono stati 93.529, quasi 20.000 in più rispetto a ieri, secondo i dati del Ministero della Salute. Dopo quella odierna, il dato più alto degli ultimi mesi è stato registrato domenica scorsa, quando i contagi in un giorno sono stati 1.210.

CLICCA QUI per scaricare il bollettino in Pdf

LEGGI ANCHE Coronavirus, la Natura conferma: meno aggressiva nelle donne grazie alle “super cellule” del sistema immunitario

Covid Italia, raddoppia il numero di attualmente positivi

È raddoppiato l’incremento delle persone attualmente positive al Covid in Italia, che in totale sono ora 20.753. L’aumento è di 1.039 persone rispetto alle 519 di ieri. Il dato si registra per la forte spinta del numero di persone in isolamento: 1.039. Gli ingressi sono diminuiti di tre unità (1.055 in tutto) e quelli in terapia intensiva sono aumentati di tre (da 66 a 69). I guariti oggi sono 314 per un totale di 206.329. Il numero totale delle vittime è 35.458 (+13). Quest’ultimo dato comprende anche gli 11 morti in Veneto, tra cui si contano alcuni malati di recente, ma deceduti dopo essere già stati negativizzati.

Toscana

Boom di nuovi casi di Coronavirus in Toscana nelle ultime 24 ore: ne sono stati rilevati altri 161 (l’aumento di ieri era di 34). Di questi, 102 sono rientrati dalle ferie (81 dall’estero, 21 da altre regioni). L’età media dei 161 casi oggi è di 36 anni (solo il 3% ha più di 65 anni) e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 75% era asintomatico, il 19% paucisintomatico. Tra gli 81 rimpatri dall’estero, 69 sono per ferie (25 Spagna, 25 Grecia, 16 Croazia, 3 Malta); tra le regioni 18 nuovi pazienti su 21 sono rientrati dalla Sardegna.

Lazio

Nuova crescita dei contagi nel Lazio. Nelle ultime 24 ore si sono verificati 162 casi (143 il giorno precedente) e un decesso. Dei nuovi positivi 121 sono a Roma. Si conferma una prevalenza di casi di rimpatrio, soprattutto con collegamenti dalla Sardegna (45%). L’indice RT è diminuito per la seconda settimana consecutiva con un valore pari a 0,42 a causa di casi importati e asintomatici.

Lombardia

Con un numero elevatissimo di tamponi eseguiti (16.561) crescono i casi positivi in ​​Lombardia: sono infatti 269 i nuovi contagiati, contro i 119 di ieri con 9.879 tamponi. Non ci sono nuovi decessi e quindi il totale complessivo rimane a 16.857 morti nella regione. Crescono i ricoveri in terapia intensiva (17, +2), senza variazioni quelli negli altri reparti (158) Della nuova positività “circa 2/3 sono determinati dai rientri in Lombardia dall’estero – ha spiegato l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera – Ben 214 dei casi positivi oggi si riferiscono a persone con meno di 50 anni, 28 di questi sono minori ».

READ  Tentazione, Elia è irremovibile: un finale amaro per Pietro. Andrea perdona Anna

Il rapporto dei tamponi sul numero di positivi in ​​Lombardia è dell’1,6%. I nuovi casi si trovano principalmente in due province: dei 269 nuovi contagiati, 102 provengono da quella di Milano, di cui 66 a Milano città, e 73 da quella di Brescia. Sono 14 i nuovi casi a Bergamo, 15 a Monza e Brianza e non ci sono province senza nuovi casi.

Veneto

Nuova significativa crescita dei contagi in Veneto, che nelle ultime 24 ore ha registrato 147 positivi al Coronavirus (22.190 la somma dall’inizio dell’epidemia) e altri 11 decessi (2.116). Lo afferma il bollettino della Regione. I nuovi focolai di Covid scoperti nei giorni scorsi, gli ultimi in un’azienda di carni del Trevigiano, hanno fatto saltare il dato per i soggetti in isolamento, da 6.076 di ieri agli attuali 6.524, + 448. Salgono anche i dati attualmente positivi. , che raggiungono quota 2.158 (+39).

L’alto numero di morti comprende soggetti, quasi tutti anziani, deceduti in zona (non in ospedale) nei giorni scorsi, e contati solo oggi. Si tratta anche in gran parte – si precisa – di pazienti contagiati dal virus negli ultimi mesi, nel frattempo negativi, ma che, su indicazione del Ministero della Salute, devono comunque essere iscritti come soggetti con infezione da Covid.

Abruzzo

Sono 26 i nuovi casi di coronavirus accertati in Abruzzo con test effettuati nelle ultime ore. Gli attuali positivi salgono a 366: in ospedale ci sono 34 persone di cui una in terapia intensiva, mentre gli altri 331 pazienti sono in isolamento domiciliare. I guariti sono in totale 2.849. Rimane invariato il bilancio delle vittime, pari a 472: non si registrano decessi dal 28 luglio scorso. Dei nuovi casi, 16 si riferiscono a pazienti residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila, di cui sette in Valle Peligna, quattro in Zona Pescara, due nel Chieti e due nel Teramo, mentre per uno è in corso di indagine sulla provenienza; dal totale complessivo è stato sottratto un caso, risultato già a carico di un’altra Regione.

Umbria

Sono 20, ieri 29, i nuovi positivi Covid accertati nell’ultima giornata in Umbria, 1.699 in totale. È emersa un’analisi di 1.840 tamponi, 146.429 dall’inizio della pandemia, basata su dati aggiornati dalla Regione. Il numero dei ricoverati è sceso da 13 a 12, uno in terapia intensiva. Le vittime sono stabili a 80. Tre le nuove persone guarite registrate, 1.402, mentre quelle attualmente positive sono 217, più di 17 rispetto a ieri.

Puglia

Su 3.510 test per infezione da Covid-19, si sono registrati oggi in Puglia 51 casi positivi: 22 in provincia di Bari, 6 nel Bat, 2 in provincia di Brindisi, 10 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto, 1 fuori regione, 3 in provincia di ignota residenza. La curva di contagio è ancora in aumento rispetto ai giorni scorsi, ma non si registrano morti. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 291.265 test; I pazienti guariti sono 4.018, mentre i casi attualmente positivi sono 597, di cui 98 ricoverati in ospedale. Il totale dei casi Covid positivi in ​​Puglia è 5.170.

«La maggior parte dei casi – spiega il dg Asl Bari, Antonio Sanguedolce – riguarda stretti contatti di casi già individuati e rintracciati dal reparto prevenzione. Abbiamo ancora dei ritorni positivi dalla Sardegna e dalla Calabria. Il ricovero è stato necessario solo per due casi ». Dei 6 casi The Bat, “due rientrano da Malta mentre sono in corso le indagini del dipartimento di prevenzione per gli altri 4”, spiega Alessandro Delle Donne, CEO Asl Bat. “Un caso in provincia di Brindisi – aggiunge – aggiunge Giuseppe Pasqualone, dirigente dell’Azienda sanitaria locale di Brindisi – riguarda una donna sintomatica che, tramite il medico di famiglia, ha contattato l’Azienda sanitaria locale ed è stata sottoposta a tampone. È in isolamento fiduciario e anche i suoi familiari e contatti stretti sono stati sottoposti a tampone. Il secondo caso è indagato ».

READ  La speranza per il vaccino spinge le borse. Piazza Affari tra le migliori con S.

“Il caso di oggi riguarda una persona temporaneamente presente in provincia di Lecce, a casa e in isolamento su cui è in corso l’indagine epidemiologica”, afferma Rodolfo Rollo, amministratore delegato della Asl Lecce. In provincia di Foggia, dei 10 nuovi casi, 5 riguardano cittadini stranieri 4 sono i casi di stretti contatti già individuati e sottoposti a sorveglianza attiva. L’ultimo caso è quello di una persona sintomatica, individuata grazie alla raccomandazione del medico di base. Infine, a Taranto, “i pazienti risultati positivi al Covid in provincia di Taranto oggi sono rientrati da Sardegna, Grecia, Milano, Albania, tutti sottoposti a controlli come prescritto”, dichiara Stefano Rossi, direttore dell’Azienda sanitaria Asl Taranto.

Campania

Sono 135 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Campania, 3.026 i tamponi esaminati. Dei 135 nuovi casi, 71 sono casi di rimpatrio (41 dalla Sardegna e 30 dall’estero). Il totale dei positivi in ​​Campania dall’inizio dell’emergenza supera le 6mila unità e raggiunge il numero di 6.111, mentre i tamponi totali analizzati sono 393.265. L’Unità di Crisi della Regione Campania informa che c’è un nuovo decesso legato al coronavirus: il numero totale di morti dall’inizio dell’emergenza è 443. Sono 3 i nuovi guariti, il cui totale sale a 4.373 (di cui 4.368 completamente guariti e 5 clinicamente guariti).

Friuli Venezia Giulia

Ad oggi sono stati rilevati 33 nuovi contagi da coronavirus in Friuli Venezia Giulia. Lo ha annunciato il vicegovernatore della Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Si tratta di un aumento rispetto ai 9 nuovi casi registrati nella regione ieri e ai 2 rilevati lunedì, mentre venerdì e sabato sono stati rilevati rispettivamente 36 e 33 nuovi casi. Sono 330 le persone attualmente positive al coronavirus in Friuli Venezia Giulia (21 in più rispetto a ieri). Nessun paziente è in terapia intensiva, mentre 14 sono ricoverati in altri reparti. Non ci sono stati nuovi decessi (348 in totale). Dall’inizio dell’epidemia – informa la Regione – sono risultate positive al test 3.684 persone: 1.459 a Trieste, 1.157 a Udine, 809 a Pordenone e 251 a Gorizia, più 8 fuori regione. I guariti complessivamente sono 3.006, i ricoverati clinicamente 9 e le persone in isolamento 307. I defunti – conclude la Regione – sono 197 a Trieste, 77 a Udine, 68 a Pordenone e 6 a Gorizia.

Calabria

Sono otto, per il secondo giorno consecutivo, i nuovi positivi al coronavirus trovati in Calabria. Il numero totale di persone infette sale a 1.416. Lo attesta il bollettino regionale. Ad oggi sono stati eseguiti 146.834 tamponi, di cui 145.418 negativi. Dei due pazienti di Cosenza, uno è riconducibile al focolaio sardo e l’altro non è riconducibile a focolai noti. Il caso di Crotone è autoctono. Tornano i 4 casi di Reggio Calabria. Il caso di Catanzaro non è riconducibile a un focolaio noto. Territorialmente i casi positivi sono così ripartiti: Catanzaro: 4 in reparto, 7 in isolamento domiciliare, 186 ricoverati e 33 deceduti; Cosenza: 3 in reparto, 27 in isolamento domiciliare, 446 guariti e 34 deceduti; Reggio Calabria: 2 in reparto, 57 in isolamento domiciliare, 281 guariti e 19 deceduti; Crotone: uno in reparto, 6 in isolamento domiciliare, 116 ricoverati e 6 deceduti; Vibo Valentia: 4 in isolamento domiciliare, 82 guariti e 5 deceduti. Il paziente che era in terapia intensiva presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria di Catanzaro è stato trasferito al Reparto Malattie Infettive del Ciaccio di Catanzaro Pugliese. Dall’ultima indagine le persone che si sono registrate al portale della Regione Calabria per comunicare la propria presenza sul territorio regionale sono complessivamente 4.106.

Ultimo aggiornamento: 17:37


© RIPRODUZIONE RISERVATA

READ  Migranti, altri 450 sono sbarcati a Lampedusa - Sicilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *