10 centesimi in più per gli imballaggi in plastica: “Ancora la gente non se ne rende conto”

10 centesimi in più per gli imballaggi in plastica: “Ancora la gente non se ne rende conto”

Le cose sembreranno molto diverse in molti negozi di patatine da sabato, poiché la plastica usa e getta gratuita è vietata nei Paesi Bassi. Passare a un altro materiale, portare il proprio contenitore o darlo al cliente? Questa è la grande domanda. Antoine van Beijnen passa ai vassoi di canna da zucchero con il suo negozio di patatine R2B a Oosterhout. Altrove fanno pagare un centesimo in più. “La gente non l’ha ancora capito.”

Foto del profilo di Rik ClaessenFoto del profilo di Jos Verkuijlen

Antoine ha posizionato sul bancone diversi contenitori di cartone e carta. Con ogni pacchetto, fornisce i motivi per cui non diventerà la nuova alternativa.

“È il cono che usiamo negli eventi, ma non è utile in mensa o con le consegne. Quel grande contenitore di cartone non è utile per i piccoli ordini”, spiega. . Dietro di lui, sopra il grasso fritto fumante, ci sono i familiari vassoi neri. “Abbiamo ancora una piccola scorta.”

A causa del divieto a livello nazionale, tutti dovrebbero effettivamente pagare la plastica usa e getta da sabato. “Ma non lo faremo”, ha detto Antoine. “Se devi calcolare tutto, non sarà più divertente avere patatine fritte.”

“Le persone non si sono ancora rese conto che devono pagare un extra”.

Altri dieci centesimi vengono aggiunti successivamente a Rosmalen, presso un distributore di benzina dove Angelique è dietro la cassa. Con panini incartati, ma anche per una scatola di Pringles con tappo di plastica. “Non abbiamo ancora ricevuto commenti in merito. Le persone non si sono ancora rese conto che devono pagare un extra”.

E quei sacchetti di caramelle? Angelique scansiona la borsa alla cassa. “No, non con questo. È tutto nel registratore di cassa, quindi non dobbiamo aggiungerlo noi stessi.”

READ  "Nessuno ora è colpevole di schiavitù, ma è bene che vengano fatte delle scuse"

La nuova legge incoraggia le persone a portare i propri imballaggi riutilizzabili. Antoine semplicemente non è d’accordo. “In TV la gente si diverte con vassoi e sacchetti. Ho già visto di tutto. L’igiene è molto importante. Non lo regaleremo in una pentola o in un secchio. Abbiamo ottimi sacchetti di carta per gli ordini di famiglia. “

“È davvero facile se qualcuno porta la propria tazza.”

Angelique è diversa alla stazione di servizio. “È davvero facile se qualcuno porta la propria tazza. Noi la prendiamo e ci mettiamo il caffè. Abbiamo già avuto clienti che hanno portato la propria tazza comunque. Mi aspetto che non ce ne saranno più.”

Per il momento, il negozio di patatine di Antoine “vive” ancora con la plastica usa e getta. “Utilizzeremo quello che ci è rimasto. Buttarlo via è un peccato. Tra una settimana e mezza cambieremo improvvisamente. Purtroppo non sono ancora arrivati ​​tutti i contenitori di canna dal fornitore”.

Quindi per ora non ci resta che aspettare che arrivino i vassoi di canna da zucchero. Antoine: “È meglio del cartone, che contiene anche uno strato di plastica. Pensiamo che sia un’ottima alternativa”.

LEGGI ANCHE: Dilemma fiscale plastica per un imprenditore del caffè: “Come versarlo su un giornale”

Il contenitore usa e getta in plastica è sostituito da un contenitore di canna da zucchero (immagine: Omroep Brabant)
Il contenitore usa e getta in plastica è sostituito da un contenitore di canna da zucchero (immagine: Omroep Brabant)

Devi anche pagare 10 centesimi per il tappo di plastica della confezione del chip (immagine: Omroep Brabant)
Devi anche pagare 10 centesimi per il tappo di plastica della confezione del chip (immagine: Omroep Brabant)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *