322 dipendenti perdono il lavoro presso l’azienda di costruzioni fallita ASK Romein

322 dipendenti perdono il lavoro presso l’azienda di costruzioni fallita ASK Romein

L’impresa edile ASK Romein di Roosendaal licenzierà “circa” 322 dipendenti. Lo ha riferito giovedì uno dei conservatori. La società ha presentato istanza di fallimento all’inizio di questa settimana.

Gli amministratori stanno ancora indagando sulla possibilità di un riavvio o di un’acquisizione delle parti fallite dell’azienda. L’obiettivo, secondo il curatore, è, tra l’altro, quello di mantenere l’occupazione.

I dipendenti dell’azienda dicono a Omroep Brabant che anche loro non hanno ancora ricevuto alcun chiarimento. Le cause del fallimento sono ancora sconosciute e sono oggetto di indagine.

In ogni caso, i 322 dipendenti delle divisioni fallite sanno che la loro procedura di licenziamento è ora in corso. Ricevono il loro stipendio dall’ente previdenziale UWV per un massimo di sei settimane.

Fallimento
Martedì è stato annunciato che una parte di ASK Romein era stata dichiarata fallita. Si tratta delle filiali di Roosendaal, Katwijk (Olanda meridionale) e Sluiskil (Zelanda). Il fallimento non si applica alle unità aziendali al di fuori dei Paesi Bassi.

ASK aveva più di 500 dipendenti prima della tornata di licenziamenti. Nella relazione annuale 2021, ASK Romein aveva già scritto che alcuni progetti rischiavano di perdere milioni. Ad esempio, la perdita per la costruzione di un data center in Danimarca ammonterebbe a un totale di 22,8 milioni di euro. Ciò sarebbe in parte dovuto alle battute d’arresto della pandemia di corona.

ASK Romein ha lavorato a vari progetti nel campo dell’acciaio e della costruzione di ponti, ad esempio. Ha anche lavorato a un nuovo centro di distribuzione per la catena di supermercati Jumbo. Secondo Jumbo, l’approvvigionamento dei negozi non sarà in difficoltà.

READ  Germania, Merkel rifiuta il vaccino AstraZeneca

LEGGI ANCHE: Impresa edile ASK Romein in bancarotta, centinaia di posti di lavoro in ballo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *